TRA CESSIONE DEL CLUB E MERCATO

Punto_interrogativo

In attesa di tornare al calcio giocato dopo una sosta di quasi un mese in casa Catania tengono banco le questioni della cessione del club e del mercato.  Inoltre oggi il al Tribunale di Catania si svolgerà l’udienza per l’ammissione di Meridi all’amministrazione straordinaria e inevitabilmente l’esito della pronuncia, che arriverà solo prossimamente, influirà sulla situazione dei rossazzurri.

Se nel primo caso tra il noto Follieri e il recente “Comitato promotore per l’acquisizione del Catania Calcio” finora si è detto tanto, ma fatto poco, per quanto riguarda il mercato la società rossazzurra è stata attiva praticamente solo in uscita, come era prevedibile attendersi dopo il famoso messaggio di Natale inviato ai giocatori.

In entrata è stato ufficializzato solo il ritorno dopo appena mezza stagione alla Carrarese del gambiano Kalifa Manneh, ma sembrano essere vicini gli arrivi ai piedi dell’Etna di Vicente, ex Akragas e oggi in forza alla Juve Stabia, e dal L.R. Vicenza di Alessio Curcio, giocatore che nasce trequartista e in grado di giocatore anche come esterno d’attacco.
Nelle ultime ore le testate La Sicilia e Itasportpress hanno riportato rispettivamente di un sondaggio per Giacomo Tulli, oggi al Trapani, e di contatti già avviati dal Catania per portare alla corte di Lucarelli l’attaccante brasiliano classe ’95 del Livorno, Murilo, già allenato la scorsa stagione dall’attuale tecnico etneo.
Fin quando ci sarà Lo Monaco al Catania sembra molto difficile un possibile ritorno di Russotto: pesa infatti il trattamento che il dimissionario amministratore delegato ha riservato al calciatore al termine della stagione 17/18, la migliore dell’esterno romano con la maglia rossazzurra.

Ufficializzate le cessioni di Bucolo (il centrocampista era destinato a trasferirsi al Potenza, ma l’affare è saltato all’ultimo per divergenze contrattuali: la società lucana gli offriva un prestito, mentre il catanese era intenzionato a spostarsi da Catania solo in caso di una cessione a titolo definitivo, ndr.) e di Catania alla Sicula Leonzio, sul fronte delle uscite è molto vicino il trasferimento alla Triestina del n.10 Lodi, utilizzato sempre meno da Lucarelli nel corso delle ultime uscite di campionato e sul quale ci sono anche diverse squadre di B, ed è sempre vivo l’interesse del Teramo nei confronti di Barisic e Curiale. Si registra inoltre la chiusura vicina del trasferimento di Fornito al Rende, che sembra aver vinto la concorrenza del Picerno.
Per Giovanni Pinto si è fatta avanti con insistenza la Reggina che ha individuato in lui il possibile rinforzo per la corsia mancina, ma il Catania è intenzionato a non cederlo.

In bilico le posizione di Welbeck, sul cui stato di salute non si hanno più notizie, Mbende, che tra problemi di adattamento e infortunio ha giocato solo nove partite, e Sarno.

Il Catania è attivo anche sul campo delle operazioni “minori”. L’esterno difensivo della Berretti, Manuel Puglisi, è pronto a raggiungere l’ex Rossetti all’ACR Messina, mentre il terzino destro Raoul Castiglia, che non ha trovato spazio nella formazione di Ezequiel Carboni, è stato ceduto in prestito al Paternò.
Infine il n.1 Emmanuel Mangione sostituirà al Rosolini Antonio Malandrino, recentemente scomparso in un tragico incidente stradale.

Claudio Pisi

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel La Sicilia – Reazione Catania fra luci e ombre https://t.co/LwBzVsavvw
Catania_Channel Gazzetta – Furlan nota lieta https://t.co/yXiceRessb
Catania_Channel Il Catanzaro accelera per Di Piazza | Catanista https://t.co/xLhLZyHvpK
Follow Catania_Channel on Twitter