ENIGMA DIFESA: LA SOLUZIONE?

wpid-IMG-20190910-WA0012.jpg

È arrivata la prima sconfitta stagionale per il Catania che non riesce a sfatare il tabù Potenza, cadendo per 2-0 di fronte a un “Viviani” gremito.
Tutta la squadra è apparsa in palla, lenta e appesantita muscolarmente. Menzione in negativo va fatta per la difesa che ha subito passivamente le scorribande lucane.

Nella conferenza pre partita il mister Camplone aveva difeso a spada tratta il centrale Saporetti, criticato per aver faticato nelle partite contro Avellino e Virtus Francavilla, e tutto il resto della difesa evidenziando come il Catania avesse incassato solo quattro goal contro gli otto messi a segno.
I due goal subiti domenica non solo vanno a diminuire la differenza reti positiva del Catania, ma impongono delle riflessioni, e non poche, sulla fase difensiva.
I dati parlano chiaro: sei reti al passivo in tre partite giocate ovvero in media due goal subiti a partita, troppi per una squadra che punta ad un determinato obiettivo.

L’intera difesa catanese non è mai entrata in partita contro il Potenza.
Se si dovesse assegnare un voto a ciascuno dei difensori, quello minore lo meriterebbe Saporetti: l’ex Renate e Parma prima ha sbagliato l’appoggio in ripartenza per Welbeck procurando l’angolo e poi sugli sviluppi di esso ha perso la marcatura su Giosa che, indisturbato, ha siglato il momentaneo 1-0.
Visibilmente in difficoltà e complice un infortunio, il numero 13 è uscito dal campo e al suo posto è entrato Espositivo che, tuttavia, non fa meglio del compagno non chiedendo adeguatamente su Isgro.
Capitolo fasce: Calapai e Pinto non hanno mai potuto mettere in atto le loro solite scorribande offensive e hanno sofferto gli esterni potentini sulle loro fasce, rispettivamente Longo e Isgro, autore del definitivo 2-0 in occasione del quale Esposito e Furlan non sono certo privi di colpe.

Unica nota positiva in tutta la partita è Mbende.
Il classe ‘96 ha giocato la seconda metà di gara al posto di Esposito e ha dimostrato attenzione nelle chiusure difensive e di essere pronto per giocare, candidandosi così per una maglia da titolare già in occasione della prossima partita in casa contro la Viterbese.

Claudio Pisi

(Fonte foto: calciocatania.it)

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel Catania – Domattina seduta di risveglio muscolare. Al rientro nessun giorno di riposo https://t.co/ifsPsTKpOG
Catania_Channel Grassadonia (all. Catanzaro): “Dobbiamo dare di più. Catania forte sulla carta ma…” https://t.co/XaOoDZGKMq
Catania_Channel Lucarelli: “Lodi da gestire? Vi spiego…” https://t.co/tApSm1ReWe
Follow Catania_Channel on Twitter