CATANIA, SEI IN GRADO DI VINCERNE SEI?

CATANIA JUVE STABIA

Viterbese, Bisceglie, Virtus Francavilla, Sicula Leonzio, Cavese e Rieti. Saranno queste, in ordine cronologico, le ultime sei avversarie del Catania, in questa regular season 2018/2019. Gli etnei, dopo aver scontato il turno di riposo, previsto per la 33esima giornata, tornano agli ordini di mister Novellino, pronti a scendere in campo in vista del match di domani contro la Viterbese di mister Calabro. Sarà il recupero della nona giornata del girone d’andata e al “Massimino” non ci sarà il pienone come contro la Juve Stabia: infatti il giorno feriale della settimana e soprattutto l’insolito orario d’inizio alle 14:30 lasceranno molti tifosi fuori lo stadio.

La gara contro la Viterbese sarà la prima di due partite casalinghe consecutive in cinque giorni: il Bisceglie, che fra le mura amiche ha fermato le prime quattro della classe, sarà l’avversario di giorno 7 aprile. Entrambe le compagini, quella laziale e quella pugliese, hanno inflitto al Catania un k.o., senza subire reti dai rossazzurri. Se la sconfitta contro il Bisceglie è stata uno scivolone attribuito, in parte, all’errore di Matteo Pisseri, la pesante sconfitta di Viterbo ha portato all’esonero di mister Sottil e all’avvicendamento nella panchina rossazzurra del tecnico Novellino, il quale ha raccolto in 4 partite 7 punti.

Francavilla in trasferta, Sicula Leonzio in casa, Cavese in Campania e Rieti al “Massimino” saranno le ultime quattro squadre che affronteranno il Catania dopo il match contro il Bisceglie. Tralasciando la possibilità di andare a -5 dalla vetta, in virtù del recupero contro la Viterbese, contro gli stessi avversari, i rossazzurri hanno accumulato 10 punti su 18 a disposizione. Se il Catania dovesse fare bottino pieno, chiuderebbe a quota 75, ovvero un punto in più di quelli accumulati dalla capolista Lecce nella passata stagione.

La formazione rossazzurra ha quindi un solo compito: vincerle tutte. Senza far conti o previsioni, deve riuscire a battere sei squadre per arrivare quanto più in alto possibile, perché fin quando la matematica non la condanna, è una rosa costruita per stare al vertice.

L’impresa non sarà facile, ma gli etnei lo hanno già fatto: tra il settembre 2017 e l’ottobre 2017, hanno inanellato sei vittorie consecutive in campionato contro Lecce, Francavilla, Fidelis Andria, Cosenza, Monopoli e Siracusa, mettendo a segno dieci reti, senza subirne alcuna.

Sarebbe il modo giusto di chiudere questa stagione e di dimenticare in fretta la sconfitta di Reggio Calabria. Partita per partita, step by step…

Ugo Zinna

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel Catania, Di Piazza e Curiale guideranno l'attacco. E Marotta? https://t.co/ZKsYdwoICY
Catania_Channel Papaserio, l’agente rivela: “Torna a Catania, sogna il rossazzurro” https://t.co/C7QodKdioM
Catania_Channel Mascara e Sottil, che brindisi: “Alla faccia di chi ci vuole male” (FOTO) https://t.co/RJdU4wBOXD
Follow Catania_Channel on Twitter