PRESENTATI BARAYE ED ESPOSITO. LO MONACO:” IL 7 SARÀ RIPRISTINATA LA LEGALITÀ”

Baraye, Esposito

Questo pomeriggio sono stati presentati a Torre del Grifo i due acquisti etnei Joel Baraye, terzino sinistro già autore di un  assist nell’ultima amichevole con la Vibonese, e Andrea Esposito, centrale di grande esperienza ex Cesena e Vicenza. Ecco le prime parole ai giornalisti dei due nuovi calciatori rossazzurri e del direttore Lo Monaco che ha inoltre parlato del momento vissuto dalla società, nell’attesa della sentenza di giorno 7 settembre:

Lo Monaco:“Continua la presentazione dei nuovi calciatori, questo permette a tutti di fare la loro conoscenza diretta. Voi sapete che questo è stato un mercato complicato, fortunatamente noi c’eravamo mossi per tempo, creando una squadra che potesse competere sia in B che in Serie C. La nostra rosa è composta da giocatori che possono fare entrambe le categorie: in questo senso non siamo preoccupati dalla sentenza di giorno 7. Andrea ( ndr, Esposito) è un giocatore di grande livello che ha giocato sia B che in A. Lui è stato preso pensando a un campionato di cadetteria, ma alla fine conta poco. A sinistra avevamo esigenza di completare il reparto. Baraye viene in prestito dall’Entella, ma ci auguriamo che possa trovare la base per creare qualcosa qua a Catania. La nostra è una rosa composta con l’idea di avere 2 giocatori per ruolo, una sana competizione tra tutti che fa lievitare il livello della squadra. Il livello della rosa è omogeneo: non abbiamo un titolare e una riserva. Abbiamo giocatori che possono ambire tutti giocare in prima squadra. La sentenza di giorno 7? Questa querelle sta rischiando di sfaldare a colpi di martello una categoria che ha spacciato unità, comportamento omogeneo delle parti, per dare poi dimostrazioni in queste prime giornate di una situazione precaria. Questo è il risultato dell’operato dei pupari. La venuta di Ronaldo ha fatto aumentare i guadagni, ma ha fatto arricchire solo la serie A.[….] Penso non si sia mai visto che una prima giornata in casa e una squadra vince a tavolino per colpa del manto erboso. Non stiamo parlando solo di Cosenza: anche del campo di Lecce. Poi vedo che la lega di B firma un accordo per gli sponsor sulle maglie e tutte le squadre non le mettono.Ognuno pensa e comanda come ritiene opportuno, in una categoria che dimostra tutta la sua pressappochezza. È auspicabile un intervento del governo. Giorno 7 si discuterà su due temi importanti: la B a 19 o 22 squadre e su questo penso che nessuno possa confutare le regole. Sarebbe sfidare l’ordine delle cose a persistere in questa situazione. Si arriverà a 22 squadre, ma la parte più importante, che non vorrei fosse già scritta, si deciderà nel pomeriggio: leggo degli interventi del presidente della Ternana che si dichiara già dentro. Forse sa cose che noi non sappiamo? Perché la sicurezza su un qualcosa che dovrebbe essere l’esatto contrario? Mi sembra di aver letto a più riprese dai tweets di Frattini, che si discuterà nel merito delle questioni. Questo significa non disattendere due gradi di giudizio già vinti dal Novara. […] Non vorrei che il collegio arbitrale, dopo aver strombazzato di entrare nel merito della questione, dovesse appoggiare la soluzione ‘accontentiamo tutti’ e inventerà chissà cosa per rendere nullo il reclamo del Novara. Ho sentito sbandierare che il 7 si ripristinerà la legalità: questo può significare solo una cosa, Catania, Novara e Siena in Serie B. Se chi è chiamato a redimere questa questione, sono previste in caso di discorsi diversi, sanzioni pesantissime, penso che la legge trionferà. E deve trionfare per forza. Non può prevalere altro. Ma siamo in italia, quello che abbiamo visto nell’ultimo mese è incredibile: in 50 anni nel calcio non ho mai visto cose di questo genere.[…]Il presidente della Lega di B non deve giocare con le parole, sa bene com’è nata questa cosa e com’è maturata. I format vanno cambiati ma nel rispetto delle regole, investendo tutte le leghe: lega di B non può pensare che il mondo finisca alla B, quello che fa ha ripercussioni nella lega pro e nei dilettanti. La Figc che doveva vigilare su questo si è resa invece complice: per questo partirà anche una denuncia penale in questi giorni. Io presumo che di mattina si deciderà sulla B a 19 squadre, solo in base a questa discussione, è inevitabile che nel pomeriggio vada discusso, nel merito, chi vada a coprire queste tre caselle mancanti[…]”.

Esposito:“Buonasera a tutti, voglio ringraziare il direttore e la società per quest’opportunità. Sono venuto per disputare un campionato di B ma Catania resta una piazza importante anche in C. Erano diversi anni che nonpartecipavo alla terza serie, ma ho notato che il livello della rosa è di categoria superiore. Ho conosciuto Marco Biagianti e Mascara in nazionale, abbiamo avuto modo di ricordarlo in spogliatoio. Trovarlo come compagno è un onore, è davvero un grande capitano. Venivo da una forma fisica precaria, mi allenavo a casa, ma grazie alla mia esperienza so come inserirmi in squadra e dare una mano nel miglior modo possibile. Mi sto trovando bene con i compagni. Il più forte attaccante che abbia mai marcato? E’ difficile da dire, ho marcato anche Ibra, Ronaldo, Ronaldinho, Di Natale…faccio fatica a trovarne uno. Purtroppo dopo la nazionale ho fatto delle scelte sbagliate, ho trovato poco spazio. La maggior parte delle colpe è comunque mia, non sono riuscito a dare quello che potevo”.

Baraye:” Buonasera a tutti sono contento di stare qua, in una grande società, spero di trovarmi bene. In Senegal già seguivo il Catania, per questo sono venuto subito senza pensarci. Mi sono fatto vedere subito già contro la Vibonese: non sto ancora bene fisicamente e sicuramente farò ancora di più. Mi sono trovato bene con Manneh, siamo insieme in camera, parliamo la stessa lingua: credo sia una cosa normale. A chi mi ispiro? Alex Sandro della Juventus. Io tatticamente devo lavorare tanto perché sono offensivo, mi piace correre e spingere”.

Redazione Catania Channel

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel Top Player, Rizzo: filtro e dinamismo al servizio dei compagni | Catanista https://t.co/h9Lz0KyY4R
Catania_Channel Classifica Marcatori – França ancora capocannoniere, Marotta al terzo posto https://t.co/uphWwXsCZf
Catania_Channel Torre del Grifo – Lunedì la ripresa degli allenamenti https://t.co/TOIZdigWmL
Follow Catania_Channel on Twitter