MANCA ANCORA QUALCOSA

Marotta- Casertana Catania

Due punti sfumati nei minuti finali. Da una parte un ottimo Catania che ha dato prova per un tempo e oltre di saper schiacciare gli avversari, anche lontano dalle mura amiche. Dall’altra una Casertana che, nonostante la sua classifica deficitaria, ha confermato di essere una delle contendenti alla serie B con un ottimo secondo tempo.

Nella prima frazione di gara, a dispetto dell’inedito 3-5-2, si vede il solito ottimo Catania:  la coppia Curiale-Marotta riesce a tenere in apprensione la retroguardia campana e liberare più volte al tiro i centrocampisti. Gli etnei mancano tuttavia di concretezza e Lodi, pur arrivando alla conclusione in più di una occasione, non riesce a impensierire più di tanto il portiere avversario. Il gol arriva, come di consueto, sugli sviluppi di un calcio d’angolo: gli schemi su palla da fermo si rivelano ancora vincenti e la sponda di Silvestri riesce a liberare Curiale che a quel punto non può che segnare l’1-0.

Nella ripresa accade l’opposto: gli etnei arretrano di parecchi metri e solo per caso non subiscono la rete dell’1-1 prima su un palo colpito da De Marco e poi su una traversa di Blondett. Nei minuti finali, anziché gestire il cronometro e il pallone l’undici di Sottil, poco lucido, si perde in lanci improbabili e giocate approssimative.

A mancare è quella solita intelligenza che i rossazzurri dimostrano nei momenti salienti della gara: prima non riuscendo a chiuderla, poi peccando di superficialità nel gestirla.

Il gol di Floro Flores costituisce il triste epilogo di una partita che invece poteva essere vinta. Poco prima del pareggio dei padroni di casa, infatti, Marotta aveva sbagliato un gol praticamente a porta vuota.

“Gol sbagliato, gol subito” ? Forse.  Gioco in crescita, ma resta la sensazione che  a Caserta sia mancato qualcosa e che gli etnei abbiano mollato un po’ la presa nei momenti decisivi.

Nessun dramma: già domani tutto può essere dimenticato con una bella prestazione contro il Trapani. Da uno scontro diretto all’altro, insomma… sperando in un finale migliore.

Simone Caffi

Fonte dell’immagine: calciocatania.it

 

 

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel Gazzetta – Contro la Juve Stabia Lodi dietro le punte https://t.co/KKZXmmdq6U
Catania_Channel Oggi controlli decisivi per il ritorno in campo di Llama | Catanista https://t.co/WveOA0Dudy
Catania_Channel La Sicilia – Rossazzurri, in Campania si torna al 4-2-3-1 https://t.co/9auk0kqmtX
Follow Catania_Channel on Twitter