LUCARELLI: “DOMANI I TIFOSI SARANNO LA NOSTRA ARMA IN PIÙ! SU BOJINOV POSSO DIRVI CHE…”

Oggi pomeriggio nella sala stampa di Torre del Grifo, al cospetto dei giornalisti presenti, ha parlato mister Cristiano Lucarelli nel pre gara dell’importante sfida di Coppa Italia in programma domani fra Catania e Ternana.

“Quello che ha fatto Lo Monaco per questo club in questi anni credo sia sotto gli occhi di tutti. Penso che il suo lavoro possa essere riconosciuto e apprezzato non solo dalla città di Catania ma dall’Italia intera. Continuo a pensare che questa proprietà sia quella che può fare il meglio per il Catania. In ogni caso, vedremo quello che succederà in futuro.

I tifosi hanno apprezzato l’impegno e il fatto che questi giocatori stiano dando tutto loro stessi in un situazione non facile. Siamo contenti che torneranno allo stadio, abbiamo bisogno della loro vicinanza e per noi questo sarà un valore aggiunto. Penso che loro siano i primi a sapere che per quello che avviene fuori dal campo noi come squadra possiamo fare ben poco.

Riguardo la gara, questa è una partita dove noi dobbiamo ragionare sul 2-0, non sul 3-0 e andare “all’arrembaggio” rischiando di buttare tutto all’aria sin da subito. Credo che in sfide come questa siano importantissimi gli ultimi 15-20 minuti, quindi la gestione del resto del match dev’essere la solita senza farci prendere dalla foga. Sicuramente quello che serve è essere più cattivi davanti, perché come sempre anche domenica abbiamo creato tante occasioni ma ancora facciamo fatica a concretizzarle.

Welbeck non sarà della partita dal primo minuto perché in questi mesi purtroppo non si è quasi allenato. Sarebbe rischioso metterlo in campo subito perché naturalmente adesso lui deve recuperare la condizione al 100%. Dal primo minuto invece vedremo Belek. Lui è un altro giocatore che da qui alla fine senza dubbio ci darà una mano.

Turnover? No, non credo che in un match come questo si possa parlare di turnover. Sicuramente ci saranno dei cambi, magari davanti appunto (riferimento a Belek, ndr.), ma sempre nella consapevolezza che per questo gruppo ogni elemento è importante.

Bojinov non lo scopro io, è un giocatore che ha fatto un’ottima carriera ad alti livelli e che è chiaro che anche in questo momento abbia diverse possibilità. Non mi nascondo, il giocatore ha chiesto qualche altra ora per riflettere sul suo futuro ma per me la notizia è che uno così pensi se venire o no da noi. Va da se che qui non possiamo promettergli grandi cifre a livello economico, ma sicuramente quello che gli abbiamo prospettato è un progetto serio e importante, oltre che la continuità in campo che magari da altre parti non avrebbe assicurata. In ogni caso, è chiaro che qualora dovesse arrivare dovrà essere consapevole della realtà in cui si trova e che quindi deve presentarsi con lo spirito giusto e le corrette motivazioni. Comunque se non arriva lui il nostro mercato è chiuso.

Per quanto riguarda il nuovo A.D. del Catania, io credo che il dott. Di Natale sia una persona propositiva e che se sta prendendo delle decisioni importanti sicuramente lo fa con coscienza di causa. Sicuramente il suo avvicendamento si è fatto sentire e sono sicuro che ogni cosa la farà nel bene della società.”

Marcello Mazzari

 

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *