“Babbo Natale” Cosentino: Pavoletti sotto l’albero del Catania?

Sono venti i punti finora conquistati dalla compagine rossoazzura nelle diciassette giornate disputate, bottino troppo magro per chi ad inizio stagione era considerata la squadra da battere ed aveva tutti i favori del pronostico per l’immediata risalita nella massima serie. Complici gli infortuni, sono ventuno con gli ultimi di Spolli e Monzon usciti malconci dalla sfida interna contro il Bologna, e le evidenti difficoltà nel calarsi nella mentalità e nella realtà della Serie B che ci riportano ad una dimensione che anche il tifoso più pessimista non pensava di ritrovarsi. L’amara e cruda verità dice che il Catania si trova in 15° posizione, a 5 punti dalla zona play-off e a sole 3 lunghezze dai play-out.
E’ stato più volte ribadito dagli addetti ai lavori che la squadra è più che competitiva e che l’organico sia al completo in ogni reparto, ma col proseguire delle giornate e con i risultati che scarseggiavano ad arrivare è diventato sempre più palese il fatto che a questa rosa manca ancora qualche pedina per centrare l’obiettivo promozione. Ad onor del vero, bisogna pur dire che la dea bendata ha voltato più volte le spalle al Catania, gli infortuni sono stati davvero troppi e fin dalla prima giornata non ha mai permesso, prima a mister Pellegrino e poi a Sannino, di scendere in campo con la formazione totalmente al completo.
A ridosso del giro di boa con ancora quattro giornate alla conclusione del poco brillante girone d’andata, si avvicina il calciomercato invernale che per i tifosi del “Liotro” appare come una manna dal cielo. Per sopperire agli infortuni e alla poca accuratezza che c’è stata nel mercato estivo nell’indecisione di acquistare una punta oppure affidarsi a Cani e a Leto come papabili spalle di Calaiò, si fanno sempre più insistenti le voci che portano Leonardo Pavoletti alle pendici dell’Etna, bomber di categoria che non riesce a trovare spazio nel Sassuolo. L’attaccante ha voglia di giocare e quale migliore occasione sarebbe per lui arrivare in una piazza calda e vogliosa di immediata rinascita come Catania? Bisogna vincere più partite possibili fino alla fine del campionato per continuare a sperare nella promozione diretta e per vincere servono i gol, mestiere che “lo Sparviero”, soprannome di Pavoletti, sa fare alla perfezione. Infatti, sono 47 le reti segnate nelle ultime tre stagioni di B dall’attaccante toscano, che di certo formerebbe una coppia formidabile con Calaiò.
Dalla Sicilia Occidentale e dalle maggiori testate sportive rimbalzano voci di un possibile doppio scambio tra Catania e Palermo, che vedrebbe coinvolti il trasferimento di Spolli e Monzon alla corte di Iachini e l’arrivo in terra etnea di Eros Pisano terzino classe ’87 e di Claudio Terzi difensore centrale dell’84. Asse, quello tra Catania e Palermo, che potrebbe presto infiammarsi visto un interessamento dell’ultima ora da parte dei rosanero per il centrocampista argentino Gonzalo Escalante.
E intanto il Catania sabato andrà di scena a Livorno, un altro match che appare cruciale per le sorti che delineeranno il cammino futuro della squadra di mister Sannino; e quale migliore occasione per cancellare quell’insopportabile “zero” che appare nella casella vittorie in trasferta?

 

Dario Marchese

Tags

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel Lega Pro – Celebrazione per la giornata contro il razzismo https://t.co/cP4LGaTJT2
Catania_Channel ALLENAMENTI- Partitella per i rossazzurri https://t.co/LExLLMRykG
Catania_Channel Escl. NC – Ricchiuti: “Cambio tecnico marcia in più. Mai visto un “Massimino” così pieno, difficile per gli altri p… https://t.co/pARhlPb3v4
Follow Catania_Channel on Twitter