Daniele Delli Carri: è lui l’uomo giusto per ripartire?

catania_il_vero_ruolo_di_delli_carri

Il Catania, finalmente, ha deciso di intervenire. Dopo aver ufficializzato l’avvento sulla panchina etnea di Dario Marcolin, la società etnea ha scelto di affidare il delicato ruolo di DS – figura fondamentale da tempo mancante nell’organigramma etneo – a Daniele Delli Carri.
Tra le varie voci che si erano susseguite negli ultimi tempi, tra le quali quelle più insistenti su Giorgio Perinetti e Guido Angelozzi, alla fine a spuntarla è stato proprio l’ex giocatore di Torino e Fiorentina, uomo della scuderia GEA ed ex dirigente di Pescara e Genoa.
Seppur alla prima esperienza da DS, Delli Carri riuscì a costruire a Pescara una vera corazzata, prendendo Zeman per la panchina e puntando sui giovanissimi Immobile e Insigne, prelevati in prestito rispettivamente da Juventus e Napoli.
Risultato? Primo posto e promozione in Serie A.
L’anno dopo, a causa degli addii dei tre sopracitati e di Marco Verratti, nonostante gli acquisti di elementi quali Quintero, Weiss e Perin, il Pescara non riuscì a mantenere la categoria e retrocedette; poche, comunque, le responsabilità di Delli Carri che, al termine della stagione, verrà ingaggiato dal Genoa.
Alle dipendenze del vulcanico presidente Preziosi, però, le cose non andarono affatto bene: benché l’organico allestito fosse di tutto rispetto – memorabile lo scambio Lodi-Tachtsidis di cui fu artefice proprio ai danni del Catania – l’ex difensore centrale pagò la pessima partenza in campionato di Fabio Liverani, venendo di fatto cacciato insieme a quest’ultimo.
Per Delli Carri, adesso, il futuro si chiama Catania. Non sarà facile, tanti sono i dubbi attorno questa scelta, primo fra tutti quello riguardante il rapporto che si verrà a creare tra il nuovo DS e il finora disastroso Pablo Cosentino.
Solo il tempo dirà se il Catania ha avuto ragione o meno, ma una cosa è certa: serviva un elemento che facesse da intermediario tra squadra e società, che riuscisse a ricreare un equilibrio interno ultimamente perduto, e il Catania, con Delli Carri, lo ha trovato.
Per il nuovo DS c’è già da lavorare: il mercato di gennaio, fondamentale per le sorti future della squadra etnea, è già iniziato!

 

Dario Marchese

Tags

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel «Non accetto i fischi, vittoria sola cosa positiva ma arriveremo primi», parla PLM https://t.co/rhYETAqjdd
Catania_Channel Massimino, il dato degli spettatori contro la Virtus Francavilla https://t.co/xItwn1dAqn
Catania_Channel Catania, Lo Monaco: "Siamo in difficoltà, ma il nostro obiettivo è vincere" https://t.co/rcT3h3dnBv
Follow Catania_Channel on Twitter