A CATANZARO RIMONTA DA GRANDE SQUADRA: È SVOLTA?

FB_IMG_1552295106139

La reazione, al buon pareggio casalingo contro il Potenza per 1-1, nella prima uscita del neo allenatore rossazzurro Walter Novellino, c’è stata. Catanzaro-Catania 1-2 è stato sostanzialmente il risultato di molte componenti.

Domenica 20 marzo 2019 è arrivata la prima vittoria esterna degli etnei ai danni di una diretta concorrente alle zone alte della classifica. La prima gioia, del 2019, lontano dal “Massimino” è arrivata forse tardi, ma al momento giusto. Nonostante la partenza con handicap, procurata dal vantaggio dei calabresi al 3’ di gioco della prima frazione, i rossazzurri non si sono mai disuniti e consapevoli delle loro straordinarie capacità hanno ribaltato il risultato, pareggiando sul finire della primo tempo con una stupenda combinazione Di Piazza-Marotta, con quest’ultimo che con un tiro a giro sul secondo palo batteva l’estremo difensore giallorosso. Sono poi bastati meno di 10 minuti della ripresa per ribaltare definitivamente il risultato: su una classica azione di ripartenza Marotta serviva repentinamente Di Piazza, il quale saltando il portiere, in uscita disperata fuori area di rigore, insaccava di destro il definitivo 1-2.

Nonostante la rimonta casalinga contro la Paganese, questa vittoria assume le connotazioni di una partita-svolta: é stata un’affermazione esterna, ribaltando lo svantaggio iniziale, contro una squadra di grande caratura, con una importante identità di gioco, l’unica squadra ad aver espugnato nel girone d’andata il Massimino con merito.

Ciò che finalmente balza agli occhi sono i gol del reparto offensivo etneo: Marotta e Di Piazza non erano mai andati a segno nella stessa partita, ed in particolare non accadeva dalla vittoria a Pagani del 20 ottobre 2018 che due attaccanti decidessero una gara in trasferta con le loro realizzazioni.

L’assenza, per squalifica, di Curiale non ha lasciato molto spazio alle scelte di mister Novellino: se infatti Di Piazza, rappresentava l’unico punto fermo dell’attacco rossazzurro, Marotta sembrava essere in ballottaggio con il capocannoniere rossazzurro della scorsa stagione, considerando anche l’andamento ed i minuti giocati in stagione dalle due punte.

Adesso sembrano non esserci più dubbi: con il nuovo schieramento tattico, il tandem d’attacco giusto pare essere Marotta-Di Piazza. A dimostrazione di ciò le 3 reti messe a segno in due partite, condite da altrettanti assist, due di Marotta per Di Piazza, ed uno di quest’ultimo per l’attaccante napoletano. Il rientro di Sarno, la rapidità di Manneh ed i gol di Curiale saranno l’arma in più per Di Piazza, Marotta e per questo finale di stagione.

La Juve Stabia è avvisata. Avanti il prossimo.

Ugo Zinna

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel "Catania, Lodi in ritiro. Monaco, slitta l'annuncio". I giornali di oggi https://t.co/nNL75PfKF3
Catania_Channel Gazzetta – Il Catania svolta a sinistra con i nuovi Pinto e Welbeck https://t.co/1nEIf1maEg
Catania_Channel La Sicilia – Catania, Lodi in ritiro. Il fantasista rimane? https://t.co/a1I1asLzjK
Follow Catania_Channel on Twitter