NOVELLINO: “SERVE LO SPIRITO GIUSTO”

Prima conferenza di vigilia per mister Novellino. Il neo tecnico rossazzurro, infatti, ha parlato questo pomeriggio in sala stampa a Torre del Grifo a poco meno di 24 ore dalla sfida di domani al “Massimino” contro il Potenza. Queste le  parole: “Quando c’è un cambio è chiaro porre maggiore attenzione al lavoro dei ragazzi. Questa squadra comunque lavora bene e deve fare bene anche in campo. In ogni caso, sono soddisfatto degli allenamenti e penso che possiamo fare una buona gara. La situazione è quella che è, sappiamo cosa dobbiamo fare. Incontriamo una squadra compatta e organizzata, che sa ripartire bene e con qualità. Anche noi comunque abbiamo le nostre qualità e le conosciamo: dobbiamo essere bravi a sfruttarle per provare a far male ai nostri avversari nei loro punti deboli. Il gruppo che ho trovato è disponibile e ben organizzato, ho già parlato con alcuni dei ragazzi e finirò di parlare con gli altri domani o comunque in questi giorni. Io comunque credo che al di là degli schemi, quello che conta è lo spirito. Dobbiamo scendere in campo con la giusta determinazione senza pensar troppo alle questioni tattiche, ma a gestirci e valorizzarci come collettivo, che come ho già detto è validissimo. Sull’astinenza al gol delle prime punte dico che sicuramente sono dei giocatori che devono ritrovare fiducia, un po’ come tutti. Credo che questi giocatori (Marotta, Curiale ndr.) ad inizio stagione fossero considerati fra i più forti della categoria, quindi serve solo che ritrovino la sicurezza giusta. Dal canto mio spero di poterli mettere nelle migliori condizioni di far bene. Per quanto riguarda Lodi, come sappiamo Ciccio a livello di qualità di gioco e di giocatore in generale non si discute: può giocare ovunque e sicuramente (in campo) va protetto per questo motivo. Sarno può giocare in più ruoli e sicuramente di darà mano, anche se per adesso penso che ci vorrà ancora una settimana per riaverlo al 100%. I ragazzi della primavera chiaramente potranno dare il loro contributo. Onestamente ancora non li conosco bene tutti ma so che hanno delle qualità e quindi presto potranno aiutarci anche loro. Per riconquistarci il nostro pubblico dobbiamo fare delle grandi prestazioni. Come ho detto l’altra volta in sede di presentazione, l’ambiente Catania non può limitarsi solo alla Serie C, è una pizza troppo importante e infatti io stesso ho accettato senza pensare alla categoria o altro. Che proverò domani? Vi dico la verità ancora non lo so, ma sicuramente sono contento di essere tornato in una piazza dove anche in passato sono stato bene nonostante una stagione sfortunata“.

Marcello Mazzari

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *