NON PERDERE PUNTI PER CONTINUARE A CREDERCI

IMG-20191028-WA0048

Il Catania esce dalla doppia sfida interna del “Massimino” solo con due punti sui sei a disposizione ed è innegabile che il pareggio contro il Bisceglie abbia generato un pò di amarezza per una vittoria sfumata allo scadere a causa di uno svarione difensivo e che avrebbe consentito ai rossazzurri di avere due punti in più in classifica.
Lucarelli senza dubbio non arrivava in un momento facile ed era chiamato a dare una scossa alla squadra etnea e così è stato.
Gli effetti della “cura” dell’allenatore labronico sono stati ben visibili in campo già mercoledì contro il Bisceglie, ma è stato sopratutto domenica contro un Bari rivitalizzato dall’arrivo in panchina di Vivarini che i rossazzurri hanno dimostrato di essere una squadra più concentrata, aggressiva e solida, anche a livello difensivo.

I due pari contro Bisceglie e Bari hanno abbassato la media punti casalinga del Catania che finora era stata sempre uguale a tre (quattro vittorie in altrettante partite, ndr.) e hanno portato i rossazzurri a lasciare per strada ben quattro punti.
Facendo un passo indietro alla stagione 2017/2018 fu proprio l’incapacità di ottenere al “Massimino” sempre o quasi sempre i tre punti ad impedire al Catania della prima gestione Lucarelli di raggiungere l’agognata Serie B in qualità di vincitrice del girone C: in quel campionato i rossazzurri tra le mura amiche raccolsero sui cinquantaquattro punti a disposizione ne raccolse solo trentasette, frutto di undici vittorie, quattro pareggi e tre sconfitte, perdendo così ben diciassette punti in casa, troppi per una squadra che ambiva ad un determinato obiettivo.

Sotto un altro punto di vista Lucarelli nella stagione 17/18 riuscì a risolvere l’annoso problema dei risultati lontano dal “Massimino”, problema ripresentatosi quest’anno sotto la gestione Camplone, e portò il Catania a raccogliere trentaquattro punti vincendo in dieci occasioni.
Adesso spetta all’allenatore toscano l’importante compito di invertire il trend negativo di risultati del Catania versione trasferta riportando i rossazzurri alla vittoria già domenica contro la Paganese.
Altro obiettivo della gestione Lucarelli bis deve essere quello di cercare di perdere quanti meno punti possibili al “Massimino”.

Claudio Pisi

(Fonte foto: calciocatania.it)

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel Gazzetta – Gol capolavoro di Curiale. Il Catania avanza in Coppa https://t.co/8u1Rz5oKC4
Catania_Channel ripotenziamoci | https://t.co/9V3MGUfcpi - Il Sito dei Tifosi del Calcio Catania https://t.co/OJx9nFfBX9
Catania_Channel La Sicilia – Le pagelle del derby di Coppa: Curiale, che acrobazia! Noce e Marchese esterni di qualità https://t.co/6bruVBnyh3
Follow Catania_Channel on Twitter