LUCARELLI: “SIAMO SOLI, NESSUNO CI STA AIUTANDO”

È notte fonda in casa Catania. I rossazzurri cedono in casa 2-0 contro il Monopoli e subiscono la terza sconfitta consecutiva dopo il k.o di Viterbo e la disfatta di Coppa Italia contro la Ternana. Al termine del match, mister Lucarelli ha parlato così nella sala stampa del “Massimino”: “È difficile commentare una prestazione del genere con i presupposti che tutti conosciamo. Non voglio creare alibi, ma tutto ciò non è normale. Non mi aspettavo molto di più data la situazione, questa purtroppo è diventata normalità. Il Monopoli oggi era la peggiore squadra possibile che potessimo incontrare. I giocatori non sono lobotomizzati, sentono e leggono anche loro e purtroppo non è facile. I giocatori non lottano? Perché, chi lotta in questo ambiente? Chi sta lottando? Io ho chiesto aiuto più volte, ma non sta accadendo nulla. Come si fa ad andare avanti così? Non sono il tipo che cerca alibi, ma io cosa posso rimproverare alla squadra? La prestazione di oggi è l’emblema più che mai della situazione. Non ho la bacchetta magica, ma io non abbandono la barca pur sapendo che attorno non ho nessuno. Se ho mai pensato alle dimissioni? Assolutamente no, fino a che mi sarà permesso andrò avanti. Mi sorprende che voi che mi conoscete bene (rivolto ai giornalisti ndr) mi facciate questa domanda. Dico solo una cosa: spero di riuscire a salvare la squadra“.

Daniele D’Alessandro

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *