CATANIA SULLE ALI DEI GIOVANI

FB_IMG_1521820755453

Il Catania trascinato dai giovani stava per sfangarla ancora una volta. Ma proprio sul punto di scavalcare l’ostacolo, di vincere per portare a casa punti fondamentali, accade l’imponderabile: il 20enne giovane difensore del Bisceglie, Fabio Delvino, sugli sviluppi di una punizione, spegne i sogni di gloria etnei.

Sogni di gloria che fino a quel momento erano stati tenuti in piedi da un altro giovane, ma stavolta rossazzurro, Maks Barisic. Grazie al suo gol gli uomini di Lucarelli avevano sbloccato una partita difficile, riuscendo a rimettere il match sui giusti binari a dispetto di una conduzione arbitrale non impeccabile. Sulla spinta sulla fascia sinistra di Porcino e sulla velocità di Manneh gli etnei hanno anche l’opportunità di mettere a segno i colpi del KO: i due, per poco, non consentono, con le loro scorribande, il raddoppio al Catania mandando vicino al gol Francesco Ripa.
Il giovane ghanese si attesta, inoltre, come migliore in campo mettendo con la sua velocità più volte in subbuglio la difesa dei pugliesi e non disdegnando ottimi ripiegamenti e recuperi in fase difensiva.

Una prestazione dei giovani rossazzurri che fa il paio con quelle dei vari Di Grazia e Barisic che anche in altri matches, hanno rappresentato la fortuna del Catania, togliendo più volte le castagne dal fuoco a mister Lucarelli. Non solo: anche da subentrati, giocatori come Giuseppe Fornito o Mirko Esposito, hanno sempre offerto delle ottime prestazioni sia in termini di corsa che di qualità.

Un turn over contro il Bisceglie, solo sulla carta quindi, e che facilmente si poteva trasformare in una occasione di successo per gli etnei, in trasferta spesso vincenti per 0-1. Peccato che, negli ultimi minuti, il Catania si chiude, forse troppo, e prende il gol proprio nel momento in cui i rossazzurri stavano soffrendo meno.

Bisognerà soffrire come sempre, fino alla fine, come il Catania è abituato a fare, come sempre. Correndo fino all’ultimo secondo servendosi il fiato dei più affamati “ragazzini”: anche e soprattutto su di loro si dovrà contare per concludere al meglio il campionato. A prescindere che si parli di raggiungere il primo posto o di difendere il secondo.

(Fonte foto: calciocatania.it)

Simone Caffi

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel Matera-Catania, info settore ospiti https://t.co/M0MgxI1ph1
Catania_Channel Matera-Catania, trasferta consentita ai tifosi rossazzurri https://t.co/5q5GWCGvJl
Catania_Channel Lega Pro – Sabato in campo contro la violenza sulle donne https://t.co/xjc30JLR5I
Follow Catania_Channel on Twitter