CAETANO CALIL, UN BRASILIANO A CATANIA!

calil_con_questo_pubblico_giochiamo_in_piu

Caetano Calil, nuovo attaccante del Calcio Catania, forte della sua esperienza ormai più che decennale, è pronto a dare il suo contributo alla causa rossazzurra per riportare la
squadra etnea in categorie più consone alla sua storia.

Il suo ruolo naturale è la seconda punta, ma in alcuni casi ha fatto anche il trequartista. Fa della forza fisica una delle sue caratteristiche più importanti, ma possiede un ottimo tiro e una grande abilità nel gioco aereo.

Il giocatore, nato a Guaxupè, in Brasile, era considerato uno dei più promettenti giovani calciatori carioca.
Calil è coetaneo e grande amico di Ricardo Kakà, con il quale partecipò al mondiale del 2001 della categoria under 17. Qui ebbe l’occasione di mettersi in mostra, attirando grandi attenzioni di molti club brasiliani. Le presenze accumulate da Caetano furono solo quattro, ma altrettanti furono i gol che convinsero i dirigenti del Corinthians a puntare su di lui per le proprie compagini giovanili.

Ormai diciottenne, Calil venne ingaggiato prima dal Cruzeiro e, due anni dopo, dal Santos, due delle più importanti società militanti nel campionato brasiliano. Qui però non ebbe grande fortuna e non riuscì a mostrare a pieno le proprie capacità.

Tra il 2002 ed il 2007 passò gli anni più duri della sua carriera. Dopo i numerosi cambi di club, le sporadiche presenze in campo ed anche un grave infortunio, Caetano trovò fortuna in Italia. L’asse toscano tra Fiorentina e Siena, infatti, gli diede la possibilità di esordire nel campionato allora ritenuto unanimemente “il più bello e famoso del mondo” .

Nonostante ciò, le presenze non furono abbastanza, ma una società del sud Italia decise di puntare nuovamente su di lui. Fu il Crotone, infatti, a dargli un’ultima possibilità; del resto le caratteristiche tecniche e fisiche di un giocatore che a soli diciassette anni metteva in ombra le indiscusse qualità di un calciatore che, nel 2007, avrebbe vinto il pallone d’oro, non potevano essere svanite.

Nel 2008 il Crotone riuscì a centrare una storica promozione in Serie B, ma alla conclusione della stagione, l’allenatore della compagine calabrese Francesco Moriero decise di andare alla ricerca di nuovi stimoli a Frosinone, squadra anch’essa militante nella vecchia Serie C1, nella quale portò con grande orgoglio e convinzione il centravanti brasiliano.
Nella città laziale, Calil ebbe molti alti e bassi. L’anno della svolta fu il 2011, quando tornò al Crotone e, con grandi prestazioni e 17 gol, si candidò ad essere uno dei più amati beniamini dei propri tifosi. In Calabria trascorse altri due anni della sua carriera e, dopo una breve esperienza al Varese, passò alla Salernitana dei record. Qui segnò diversi gol, molti dei quali si candidarono ad essere i più belli della stagione, ma la soddisfazione più grande fu la promozione in Serie B ottenuta a fine campionato.

Conclusa la stagione, Calil passa al Catania di mister Pancaro, assieme ai compagni Russotto e Liverani. Le credenziali per fare un grande anno sono tante, sarà poi il campo ad esprimere, come sempre, un inappellabile verdetto. Caetano, intanto, si prepara a far divertire i suoi nuovi tifosi.

Gabriele Indelicato 

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel «Non accetto i fischi, vittoria sola cosa positiva ma arriveremo primi», parla PLM https://t.co/rhYETAqjdd
Catania_Channel Massimino, il dato degli spettatori contro la Virtus Francavilla https://t.co/xItwn1dAqn
Catania_Channel Catania, Lo Monaco: "Siamo in difficoltà, ma il nostro obiettivo è vincere" https://t.co/rcT3h3dnBv
Follow Catania_Channel on Twitter