VENDICARE LA “MANITA”

IMG-20181023-WA0017

Inizia la lunga serie di recuperi che porteranno un giorno il Catania a poter guardare la propria classifica senza asterischi e a fare qualche ragionamento più compiuto su quanto sia vicino o lontano l’unico posto promozione. Si comincia dalla trasferta di Monopoli, quella che, calendario alla mano, sarebbe dovuta essere la prima giornata, e che dà la possibilità ai rossazzurri di vendicare lo schiaffo ricevuto l’anno scorso proprio dai pugliesi con un rotondo e alquanto schiacciante 5-0.

Mister Sottil si presenta alla sesta uscita stagionale con un ruolino di marcia invidiabile (solo la sorprendente Juve Stabia ha fatto meglio), con tante certezze e come unico dubbio, evidenziato nel secondo tempo di Pagani, la tenuta psico-fisica di una squadra che quasi sempre prende gol evitabilissimi. Questo è l’unico grande punto di domanda: i cali di tensione saranno sempre una caratteristica di questo gruppo o se ne andranno con il passare del tempo e con il raggiungimento della perfetta forma fisica? Il tempo darà le risposte, ma il campo non aspetta nessuno e le scelte del tecnico dovrebbero essere quasi obbligate. Sembra, infatti, che la conferma del modulo adottato a Pagani, con tutti e tre i centrali e un unico uomo a fare tutta la fascia, complice l’assenza di Barisic e l’attuale scarsa fiducia in Vassallo, sia la scelta più probabile per stasera, dovendo chiedere gli straordinari a molti dei titolari. Vanno verso la riconferma praticamente nove undicesimi della formazione titolare che ha sorpreso prima in negativo (30 minuti celestiali) e poi in negativo (secondo tempo horror), con soli due cambi rispettivamente sulle due fasce, con Calapai al posto Ciancio e Manneh o Baraye, con Llama non ancora coi 90 minuti nelle gambe, al posto di Scaglia. Ancora spazio, dunque, a Bucolo come scudiero di Biagianti e Lodi, e ai gemelli del gol, Curiale e Marotta, ad oggi vero grande valore aggiunto dei rossazzurri.

Queste le probabili formazioni:

MONOPOLI (3-5-2): 1 Pissardo; 26 Ferrara, 28 De Franco, 3 Mercadante; 20 Rota, 8 Zampa, 5 Scoppa, 24 Maimone , 17 Donnarumma; 11 Mendicino, 18 Berardi. All. Scienza.

CATANIA (3-4-1-2): 12 Pisseri; 4 Aya, 28 Esposito, 5 Silvestri; 26 Calapai, 27 Biagianti, 21 Bucolo, 16 Manneh; 10 Lodi; 9 Marotta, 11 Curiale. All. Sottil.

Claudio Maggio

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel Gazzetta – Contro la Juve Stabia Lodi dietro le punte https://t.co/KKZXmmdq6U
Catania_Channel Oggi controlli decisivi per il ritorno in campo di Llama | Catanista https://t.co/WveOA0Dudy
Catania_Channel La Sicilia – Rossazzurri, in Campania si torna al 4-2-3-1 https://t.co/9auk0kqmtX
Follow Catania_Channel on Twitter