TOUR DE FORCE ROSSAZZURRO

44729764_2079894278697984_8521128713406906368_n

Archiviate le ormai “solite” questioni burocratiche ed extracalcistiche, la buona notizia è che dopo 10 giorni di riposo forzato sabato alle ore 15:30 il Catania tornerà in campo per la trasferta di Potenza. Nella giornata di ieri, dopo la conferma da parte del Consiglio Federale del format a 19 squadre per questa stagione di Serie B, con conseguente nuovo rigetto delle istanze presentate dal Catania e dalle società che speravano ancora in un ripescaggio in cadetteria, è stato reso noto anche il nuovo calendario dei rossazzurri per continuare a recuperare le partite saltate ad inizio stagione. Ne è venuto fuori un “tour de force” ancora più complicato e pesante di quello stilato un mese fa.

Gli etnei infatti si ritrovano a dover fronteggiare un vero e proprio novembre di fuoco, con 7 partite da disputare in soli 21 giorni ed un ritmo che regge il paragone con quello tenuto in America dalle squadre di basket dell’NBA. Oltre all’ennesimo rifiuto della richiesta di ripescaggio, per il Catania vi è quindi anche la beffa di dover pedalare più forte degli altri per non perdere terreno. Fortunatamente, come si è già avuto modo di vedere in questa stagione, la rosa a disposizione di mister Sottil è molto lunga e l’allenatore rossazzurro dovrà quindi essere in grado di alternare i vari interpreti concedendo il dovuto riposo a quei giocatori che per caratteristiche fisiche o età, con questo fitto calendario, rischiano di incorrere in problemi muscolari: parliamo dei vari Aya, Llama, Biagianti o lo stesso Lodi, che quest’anno non ha praticamente mai saltato un minuto ancora. Tuttavia, sia tecnico che giocatori, hanno dimostrato come la squadra possa anche andare in campo con un modulo diverso dall’ormai classico 4-2-3-1: infatti, nelle ultime uscite Sottil ha schierato quasi sempre le due punte Marotta e Curiale in coppia, cercando di far coesistere due giocatori che ad inizio stagione erano considerati in lotta per una maglia, e che invece, grazie anche alla loro esperienza, sono riusciti a trovare una buona affinità, come dimostrato dalle diverse reti siglate recentemente da entrambi.

L’unico vero pericolo cui va incontro il Catania, è quello di perdere qualcosa a livello mentale e di preparazione per l’elevato numero di gare ravvicinate che si troverà ad affrontare, ma anche sotto questo punto di vista, se gli uomini di Sottil continueranno a dimostrare di aver superato quest’anno anche questo step a livello di maturità come singoli e come squadra, tutte le squadre di Serie C si troveranno in serie difficoltà contro i rossazzurri.

Di seguito riportiamo le date di questi prossimi impegni:

Potenza-Catania, 3 novembre ore 15:00;

Catania-Siracusa, 6 novembre ore 20.30;

Catania-Catanzaro, 10 novembre ore 20.30;

Catania-Catanzaro, 13 novembre 20.30 (Coppa Italia Serie C);

Juve Stabia-Catania, 17 novembre ore 18.30;

Matera-Catania, 20 novembre ore 20.30;

Catania-Reggina, 24 novembre ore 20.30.

(Fonte foto: calciocatania.it)

Marcello Mazzari

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel Gazzetta – Contro la Juve Stabia Lodi dietro le punte https://t.co/KKZXmmdq6U
Catania_Channel Oggi controlli decisivi per il ritorno in campo di Llama | Catanista https://t.co/WveOA0Dudy
Catania_Channel La Sicilia – Rossazzurri, in Campania si torna al 4-2-3-1 https://t.co/9auk0kqmtX
Follow Catania_Channel on Twitter