PLAY-OFF: SI NAVIGA A VISTA

Non si è regalato un tempo all’avversario, come al solito, ma gli sono stati regalati due gol assolutamente evitabili. Se la prestazione dal punto di vista del gioco è stata ottimale, i rossazzurri continuano a peccare nell’attenzione, un difetto che in passato ha messo molte gare in salita e che proprio ieri è costato il quinto posto in classifica.

Per carità, nessun dramma. Solo un’ulteriore complicazione che era possibile evitare senza troppe difficoltà, visto che il match sembrava essere alla portata della squadra dell’elefante. Con Maldonado ai box per una meritata pausa, Baldini ha dovuto sperimentare Izco come playmaker: questo, unito a un attacco del tutto reinventato sembra abbia creato qualche problema, almeno inizialmente, nell’equilibrio tra i reparti con numerosi in fase di impostazione durante la prima frazione di gioco.

Successivamente, si prende campo e lo si controlla in pratica per tutta la gara senza mai subire, se non in sporadiche occasioni, le avanzate degli avversari. Una situazione fa ben sperare in ottica play-off nei confronti della squadra pugliese, contro la quale, questo fine settimana, potrebbe bastare un pareggio per arrivare al turno successivo.

Ottimo in particolare il rendimento di Zanchi e Golfo, entrambi partiti titolari, con quest’ultimo che sigla una doppietta.

Per onestà intellettuale, bisogna anche ricordare come l’avversario mancasse di una decina di giocatori fondamentali, così come lo stesso Catania che ha dovuto rinunciare all’apporto di Sarao, Di Piazza, Russotto e Volpe, praticamente tutto il reparto avanzato

Resta poi la decisione del Collegio di Garanzia del CONI. Mercoledì potrebbe arrivare la notizia dell’annullamento della penalizzazione di due punti, cambiando ulteriormente le carte in tavola e portando i rossazzurri al quinto posto. Ma pure su questo fronte le certezze sono poche.

Per questo non resta altro che navigare a vista giocando ogni match come quello della vita, tenendo il più incollato possibile gli occhi sul campo.

Sono in ballo già troppe variabili, figuriamoci se si presta attenzione a quello che succede fuori…

Simone Caffi

(Fonte immagine: calciocatania.it)

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *