LUCARELLI: “NON CI SIAMO DATI PER VINTI E ABBIAMO OTTENUTO UNA VITTORIA MERITATA”

Al termine della gara vinta 3-2 contro la Virtus Francavilla e valida per l’accesso al secondo turno dei playoff di Serie C, mister Cristiano Lucarelli ha rilasciato in sala stampa le consuete dichiarazioni post gara. Finalmente, dopo più di tre mesi dall’ultima volta, il tecnico rossazzurro è potuto tornare a parlare di calcio giocato.

“Senza nulla togliere al Francavilla che è una buonissima squadra, noi ci siamo trovati sotto di 2-0 senza neanche meritarlo del tutto a causa di due situazioni fulminee, pur essendo in partita e padroni del campo sin dai primi minuti. La cosa che mi è piaciuta di più è stata la calma olimpica con cui i ragazzi hanno gestito lo svantaggio, perchè non si sono dati per vinti e hanno continuato a giocare, rimboccandosi le maniche e andandosi a prendere questa vittoria che era meritata. Non ci siamo fatti prendere dall’ansia nonostante un parziale difficile che poteva ammazzarci, e questo per me è fondamentale. Fra l’altro, abbiamo giocato tutto il tempo per vincerla, non per gestirla. Nel periodo del lockdown abbiamo continuato a lavorare credendo di andare a finire la stagione. E in effetti, devo dire che le risposte ‘fisiche’ dei ragazzi sono state importanti. Adesso il difficile sarà recuperare le energie e andare ad affrontare la partita domenica, che non sappiamo neanche dove sarà. Ovviamente giocare in casa ci eviterebbe un viaggio lungo, ma data questa situazione, dobbiamo essere preparati a qualsiasi soluzione. Per quanto riguarda le possibili avversarie, il Catanzaro vale la Ternana, ma in questo momento è la ‘logistica’ (in riferimento alla possibile trasferta a Terni, ndr.) che conta maggiormente. Ci sembrava giusto ringraziare simbolicamente tutti i tifosi del Catania con l’esultanza sotto la curva. Questa vittoria è di tutti noi che facciamo parte di questa squadra, senza dimenticare le battaglie che si stanno facendo in questo momento”.

Marcello Mazzari

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *