CATANIA, A VIBO VALENTIA LA PROVA DEL NOVE

17796515_810963262390982_3182829557001911138_n

5 sconfitte consecutive, morale sotto i tacchi e classifica sempre più deficitaria. Sembrava che tutto stesse per precipitare in casa rossazzurra, un tunnel oscuro e privo di uscite pareva aver inghiottito in un sol boccone la formazione etnea. Invece, negli ultimissimi giorni, ecco arrivare la svolta. Sia sul campo, che fuori. Prima la boccata d’ossigeno grazie alla preziosa vittoria ottenuta mercoledì pomeriggio al “Massimino” contro la Virtus Francavilla; poi, la definizione dell’accordo tra l’amministratore delegato Pietro Lo Monaco e lo Sporting Lisbona in merito alla questione Rinaudo, con la dilazione del pagamento dovuto dal club dell’Elefante ai portoghesi che permetterà alla società siciliana di iscriversi senza problemi al prossimo campionato.

Insomma, il peggio pare forse essere passato. Finalmente. Occhio, però, a lasciarsi prendere troppo dall’entusiasmo. Domani, a Vibo Valentia, gli uomini guidati dal tandem Pulvirenti-Russo dovranno dare conferma di aver superato paura e difficoltà. Contro la Vibonese, infatti, l’obiettivo non potranno che essere i 3 punti, poichè un eventuale successo al “Luigi Razza” potrebbe rilanciare definitivamente il Catania verso le zone alte della graduatoria del girone C. Attenzione, tuttavia, alla formazione calabrese, penultima della classe a pari merito con il Taranto, ma vogliosa di conquistare un risultato importante nella lotta per evitare la rouletta russa dei play-out.

In ottica formazione, pesa come un macigno l’assenza di Dario Bergamelli, fermato da una lesione di primo grado all’ileopsoas (muscolo dell’anca). Per l’ex difensore del Novara, possibile stop di un mese. Al suo posto, probabile il rientro di Giovanni Marchese, pienamente recuperato dopo i problemi fisici che gli avevano impedito di presenziare nelle ultime giornate. Accanto al giocatore di Delia ci sarà Gil, con Parisi e Djordjevic regolarmente confermati sulle fasce. A centrocampo, spazio al trio composto da Biagianti, Scoppa e Mazzarani, mentre in avanti, stante la squalifica di Demiro Pozzebon, agiranno Russotto, Di Grazia e Diogo Tavares (in pole su Maks Barisic).

Catania, a Vibo Valentia la prova del 9: rinascita oppure illusione?

Questi i probabili schieramenti per la sfida del “Luigi Rizza”

Vibonese (3-5-2): Russo; Manzo, Moi, Sicignano; Legras, Yabrè, Torelli, Viola, Minarini; Saraniti, Sowe. All. Campilongo

Catania (4-3-3): Pisseri; Parisi, Dràusio, Marchese, Djordjevic; Biagianti, Scoppa, Mazzarani; Russotto, Tavares (Barisic), Di Grazia. All. G.Pulvirenti

(fonte foto: calciocatania.it)

Daniele D’Alessandro

 

 

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel La Sicilia – Izco e Spolli: ingaggi fuori portata https://t.co/Sx0x4KWigO
Catania_Channel Vagliasindi: "Catania, passi avanti per l'arrivo di Semenzato" - https://t.co/4qAtgzGT50 https://t.co/JMSXEgOjVp
Catania_Channel Gazzetta – Catania, conferme in porta: avanti con Pisseri https://t.co/p09blEYqZF
Follow Catania_Channel on Twitter