UN UNICO DOVERE: VINCERE!

IMG-20171023-WA0002

Due gare, quattro gol incassati, peraltro dopo sei partite a porta inviolata, solo due fatti e, soprattutto, zero punti racimolati, perdendo contatto con la vetta della classifica (il Lecce vittorioso in casa col Cosenza è appena volato a sette lunghezze di vantaggio). Questa la situazione, totalmente ribaltata rispetto alla ritrovata fiducia di quindici giorni fa, che aleggia intorno al Catania Calcio, ancor di più viste le spiegazioni fornite da mister Lucarelli, il quale ha additato come colpevoli i propri giocatori, apparsi troppo appagati dopo neanche dieci giornate di campionato.

Le ultime due uscite dei rossazzurri, infatti, hanno fatto preoccupare e non poco l’ambiente etneo, timoroso di ripiombare nell’oblio di coloro che son sospesi in una stagione, l’ennesima, avara di gioie. Cosa può fare la squadra per invertire il trend negativo e deprimente delle due settimane appena trascorse? La risposta è semplice e scontata: vincere. Purtroppo, ancor di più in un campionato fisico e scorbutico come la Serie C, il bel gioco espresso, come nel caso del primo tempo dominato di Reggio, lascia molto il tempo che trova se non viene accompagnato da risultati positivi che, per l’obiettivo dichiarato del Catania, nove volte su dieci rappresentano solo ed esclusivamente il bottino pieno.

Ancora una volta, e stavolta ancor di più, ai ragazzi che scenderanno in campo, chiunque essi siano a prescindere che l’acciaccato Lodi sia disponibile dal primo minuto o a gara in corso, o che il ballottaggio davanti veda vittorioso Curiale o Ripa, o chi formerà la mediana titolare, ciò che conta è solo ed esclusivamente ottenere tre punti di vitale importanza per il prosieguo della stagione, che già all’undicesimo turno vede una giornata quasi da dentro o fuori per la squadra dell’Elefante: si può fare corsa di testa per giocarsi poi le proprie carte per la promozione diretta, o bisognerà accontentarsi di una posizione buona per i play-off lunghi e tortuosi che si disputeranno a fine anno con le squadre di altri due gironi ben agguerrite per complicare la vita a Lodi e compagni? Oggi pomeriggio tutti i tifosi rossazzurri avranno la prima risposta a tale quesito, sperando che non sia tragicamente definitiva.

Queste le probabili formazioni che scenderanno in campo alle 16.30:

CATANIA (3-5-2): Pisseri, Aya, Tedeschi, Bogdan, Semenzato, Biagianti, Lodi, Mazzarani, Marchese, Russotto, Curiale. All. Lucarelli

BISCEGLIE (3-4-3): Crispino; Markic, Jurkic, Petta; Migliavacca, Lugo Martinez, Boljat, Raucci; Azzi, Gabrielloni, Partipilo. All. Zavettieri

Claudio Maggio

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel Catania, attento al dato: se l'Akragas passa in svantaggio... | Catanista https://t.co/q2Y7G6sBhh
Catania_Channel Amarcord – Quel derby di Sicilia con Lo Monaco al Palermo… https://t.co/XsKJuOJ5LP
Catania_Channel NewsCatania – Catania, Akragas bestia nera in campionato: i numeri https://t.co/gPpLXtRtU7
Follow Catania_Channel on Twitter