SARO… CON TE!

bucolo-1-777x360

Rosario Alessandro Bucolo, o più semplicemente Saro Bucolo, catanese classe ’88 e 30 anni non ancora compiuti, è un mediano di centrocampo dall’instancabile corsa e incredibile resistenza.

Tornato a Catania dalla stagione 2016-2017, figlio della “cantera” etnea e di proprietà rossazzurra fino al 2010, Bucolo vanta molte esperienze: le più importanti con le maglie di Gela, Catanzaro, Reggiana, Messina e Padova.

Allo soglia dei 30 anni con il giusto spirito ed attaccamento alla maglia, che solo un catanese d.o.c. come Saro conosce, sembra aver raggiunto la giusta maturità calcistica.

A dimostrazione di ciò, la sontuosa prestazione nell’ultimo match disputato allo stadio “Zaccheria” di Foggia, valido per il secondo turno di Coppa Italia.

In almeno due, dei tre gol realizzati dal Catania nella vittoria esterna per 1-3, c’è stato lo zampino del mediano etneo.

Nella prima rete realizzata da Mattia Rossetti, è stato proprio il numero 4 in maglia rossazzurra a rubare palla al numero 29 foggiano Murè nel cerchio di centrocampo, dando il via all’azione che ha portato al primo gol stagionale in trasferta.

Nel terzo gol realizzato sempre da Rossetti, la scena la ruba proprio Bucolo: stoppando una palla al vertice dell’area dei satanelli, riusciva a districarsi fra tre avversarsi e giunto quasi a fondo campo serviva precisamente il compagno con la maglia numero sette per la doppietta che sanciva la vittoria ed il passaggio al terzo turno di coppa.

La gara, disputata da tutta la squadra, è stata perfetta sia dal punto di vista tecnico-tattico che dell’impegno. La dura preparazione fisica, in corso, si è fatta sentire soprattutto nella ripresa con calo fisiologico. Probabilmente le notizie, giunte in settimana, riguardanti il ripescaggio e la festa successiva, legata alla voglia di confrontarsi con una squadra militante in Serie B, hanno vinto tutte le difficoltà; dovute sia alle condizioni fisiche che alle scelte di formazioni obbligate per motivi di tesseramento dei nuovi acquisti.

Nonostante questo, la vecchia guardia ha ottenuto un’importantissima vittoria esterna e senza ombra di dubbio la doppietta di Mattia Rossetti, che lo spedisce momentaneamente in vetta alla classifica dei marcatori della Coppa Italia 2018-2019 con 3 reti, è stata superba, ma la prestazione di Saro Bucolo è stata straordinaria.

Riconfermare il centrocampista catanese è a questo punto un obbligo: perché spesso giocare per la maglia che si ama, per la squadra per la quale si fa il tifo e la capacità di fare gruppo all’interno dello spogliatoio, sono tutte doti che riescono a colmare anche i gap tecnici o la poca esperienza a determinati livelli.

Ugo Zinna

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel Catania, oltre al mancato ripescaggio in B potrebbe arrivare anche la beffa di un Girone C di ferro - ITA Sport Pre… https://t.co/fhwE9H9p8x
Catania_Channel Calcagno (Vice Presidente Aic): "vogliamo che in B e in C non si giochi" | Catanista https://t.co/BwRssbnS48
Catania_Channel La Ternana insiste: "completare i calendari con x, y, z" | Catanista https://t.co/WTUWoiMGVM
Follow Catania_Channel on Twitter