PRIMI IN CLASSIFICA… A QUOTA ZERO!

Dopo le vittorie sui campi di Matera e di Monopoli, il Catania esordisce davanti al proprio pubblico contro l’Ischia.
Pippo Pancaro, fedele al suo 4-3-3, schiera Liverani fra i pali; Parisi, Nunzella, Pelagatti e Bergamelli in difesa; Castiglia, Agazzi e Scarsella a centrocampo; Calderini, Russotto e Falcone in attacco.

La partita inizia subito con ritmi intensissimi. Già all’ottavo minuto, infatti, è Elio Calderini a portare in vantaggio la formazione rossazzurra. Il numero 9, scattando sul filo del fuorigioco, salta l’ultimo uomo e trafigge Mirarco. Il gol del Catania, però, sveglia gli ospiti che in due minuti ribaltano il risultato: al 10’ è Izzillo a battere Liverani con un destro dal limite; al 12’, invece, Mancino realizza un calcio di rigore per fallo di Liverani su Kanoutè.

Nonostante l’1-2 micidiale dei campani, il Catania torna a fare la partita e al 17’ trova il pareggio. È Russotto a far esplodere il ‘’Massimino’’ direttamente da calcio di punizione, disegnando una parabola imprendibile. L’Ischia subisce il colpo e indietreggia, mentre il Catania diviene padrone del campo. Al 26’ Scarsella prende la traversa con un colpo di testa su cross di Parisi, mentre al 28’ è Calderini a sfiorare il gol della domenica con un tiro che sibila il palo più lontano. I tentativi del Catania vengono premiati al 41’, quando Russotto batte un’altra punizione che stavolta viene respinta da Mirarco, ma sulla ribattuta è Pelagatti a realizzare il 3-2 con un colpo di testa in tuffo. Finisce così il primo tempo.

Nella seconda frazione di  gioco succede davvero poco. I rossazzurri gestiscono il vantaggio e aspettano le iniziative dell’Ischia. Gli etnei, infatti, calano vistosamente, considerata anche la condizione atletica non ancora al top. Gli ospiti, però, non riescono ad approfittarne ed il Catania chiude definitivamente la gara all’88’ con Calil che, su assist di Di Grazia, realizza la prima rete con la maglia rossazzurra.

La squadra di Pancaro, dunque, conquista la terza vittoria di fila, raggiungendo la così tanto agognata quota zero. I rossazzurri confermano le ottime impressioni delle prime due partite, dimostrando di saper rimontare l’avversario nel momento più critico, senza mollare psicologicamente. Inoltre, il mister Pancaro si dimostra ancora astuto nelle sue scelte, affidandosi ancora al turn-over per gestire al meglio le risorse atletiche dei suoi ragazzi. Nota di merito è anche la scelta di inserire Di Grazia e Calil che, insieme, firmano l’ultimo gol dei siciliani.

A fine partita, il mister Pancaro dichiara:”Sono molto ambizioso, bisogna continuare così. Ho un gruppo unito che mette il cuore in ciò che fa. Bisogna ancora migliorare, ma siamo sulla buona strada. Era una partita difficile contro una squadra ben organizzata, ma noi abbiamo preparato la gara consci della loro forza. Dopo aver rimontato, i ragazzi sono stati bravissimi a gestire il vantaggio e a chiudere la partita. Sono soddisfatto della prova della difesa, ho cinque difensori veramente forti. I tifosi hanno apprezzato il nostro impegno e ci hanno dimostrato di essere una marcia in più per noi.”

Il primo obiettivo della stagione è stato raggiunto: il Catania ha già azzerato la penalizzazione. Sabato prossimo, alle ore 17:30, i rossazzurri giungeranno sul campo del Lecce, una prova di maturità che gli uomini di Pancaro affronteranno nel loro periodo migliore.
D’altronde, dando uno sguardo alla classifica, se il Catania avesse iniziato alla pari con le altre squadre, sarebbe già la prima della classe.

Federico Fasone

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel Giornata rossazzurra 9 anni dopo: storia di vittorie, pareggi, arbitri sensibili https://t.co/JwJDFozPQU
Catania_Channel Gazzetta – Catania, Marchese preferito a Porcino https://t.co/ILrkzkafW6
Catania_Channel Catania, Lucarelli passa al 3-5-2? Stampa: La carica dei 17.000 rossazzurri https://t.co/7JoKGPpREy
Follow Catania_Channel on Twitter