OBIETTIVO -1

FB_IMG_1514591505003

Stavolta non si può proprio sbagliare. Occasione ghiotta, troppo, per essere malamente spedita alle ortiche. Nell’ultima gara del 2017, il Catania si gioca una fetta importante della propria stagione contro la Casertana. Dopo il pari maturato ieri sera nel big-match del “Provinciale” tra Trapani e Lecce, per i rossazzurri ecco la chance di rosicchiare punti preziosi alla capolista, fiondandosi addirittura a -1 dai giallorossi di Fabio Liverani e staccando di 7 lunghezze i “cugini” granata. Posta in palio, dunque, alta, altissima, anche oltre i 3 punti forse.

Agli uomini di Cristiano Lucarelli servirà l’ultimo ruggito dell’anno solare del “Massimino”, mai come ora chiamato a sostenere e sospingere fino al 95° i ragazzi dell’Elefante. Cuore, grinta, sudore, ‘palle’: non dovrà mancare nulla, niente, e il risultato non potrà che essere una logica conseguenza.

L’importanza del match può essere facilmente dedotta anche osservando l’elenco dei convocati diramato dall’ex bomber del Livorno. Tutti presenti, nessun escluso, con gli indisponibili (lo squalificato Biagianti, nonché gli acciaccati Bogdan, Blondett, Russotto e Rossetti) decisi ad accompagnare ugualmente i propri compagni di battaglia nonostante l’impossibilità di mettere concretamente piede sul manto erboso del vecchio “Cibali”. Ennesima dimostrazione di un gruppo solido, impavido, forte, agguerrito più che mai nell’inseguire quel sogno chiamato Serie B.

Per ciò che concerne il possibile schieramento, il tecnico toscano dovrebbe affidarsi ancora una volta al 3-5-2, modulo che tante gioie ha regalato nelle ultime settimane. Davanti a Pisseri, pacchetto arretrato composto da Aya, Tedeschi e Marchese; a centrocampo spazio ad Esposito, Fornito, Bucolo, Mazzarani e Semenzato, con il tandem Curiale-Ripa (pienamente recuperato) a cercar di far male lì davanti. Partiranno dalla panchina, invece, sia Andrea Di Grazia che Francesco Lodi, con quest’ultimo rientrato a tempo di record dopo la dolorosa lussazione all’acromion claveare della spalla sinistra rimediata nella sfida interna contro il Matera.

Catania, adesso o mai più. La vittoria come imperativo categorico, nessuna alternativa. Superare la Casertana per piombare alle spalle del Lecce, in attesa della scontro di fuoco del “Via del Mare” in programma il 21 gennaio.

Queste le probabili formazioni:

Catania (3-5-2): Pisseri; Aya, Tedeschi, Marchese; Esposito, Mazzarani, Bucolo (Caccetta), Fornito, Semenzato; Ripa, Curiale. All. Lucarelli

Casertana (4-2-3-1): Cardelli; Lorenzini, Rainone, Polak, Finizio; Rajcic, De Rose; D’Anna, Carriero, Turchetta; Padovan. All. D’Angelo

(Fonte foto: calciocatania.it)

Daniele D’Alessandro

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel Giornata rossazzurra 9 anni dopo: storia di vittorie, pareggi, arbitri sensibili https://t.co/JwJDFozPQU
Catania_Channel Gazzetta – Catania, Marchese preferito a Porcino https://t.co/ILrkzkafW6
Catania_Channel Catania, Lucarelli passa al 3-5-2? Stampa: La carica dei 17.000 rossazzurri https://t.co/7JoKGPpREy
Follow Catania_Channel on Twitter