La panchina a Pancaro

catan

La conferma arriva dopo le timide voci delle ultime ore: Giuseppe Pancaro sarà l’allenatore del Calcio Catania per la stagione 2015/2016.

Ma chi è Giuseppe Pancaro? Nato a Cosenza nell’estate del 1971 (prossimo ai 44 anni), Pancaro, difensore, debutta nelle giovanili del Torino a soli 18 anni; giocando con l’Avezzano, in C2, arrivarono i primi gol, e le prime soddisfazioni. Da lì fu un’escalation: dal Cagliari (segnò il gol decisivo in finale di Coppa Uefa) alla Lazio (la sua esperienza più lunga, 6 anni, e più proficua), dal Milan alla Fiorentina. Dal 1998 al 2005 veste anche la maglia azzurra della nazionale senza, però, segnare alcun gol. Pancaro termina la sua carriera da calciatore il 21 giugno 2007 lì dove aveva iniziato, sotto la Mole Antonelliana.

Pancaro vanta anche una breve esperienza come allenatore, iniziata a Modena, nel 2012. Destino volle che nella città emiliana, il neotecnico rossazzurro, era il vice di Dario Marcolin. Il 4 giugno dello scorso anno inizia il rapporto con la Juve Stabia come primo allenatore, rapporto durato fino a quando la squadra campana non ha pareggiato 1-1 contro il Cosenza, perdendo così il terzo posto in Lega Pro (girone C). L’esonero avvenne il 13 marzo scorso e fu seguito da non poche polemiche poiché la Juve Stabia esprimeva un ottimo gioco e, come detto, bazzicava nelle prime posizioni della classifica.

Giuseppe Pancaro è stato un buon giocatore, ha raggiunto diversi successi (2 scudetti, 2 Coppe Italia, 3 Supercoppe Italiane, 2 Coppe Uefa, 1 Coppa delle Coppe e 1 Coppa Europa) e sembra aver iniziato la sua carriera da allenatore con molta voglia di far bene e professionalità. Oggi, nonostante le comprensibili critiche della tifoseria, dimostra coraggio da vendere nell’accettare, a pochi giorni dall’inizio di un presunto ritiro precampionato, un incarico delicato sia per la piazza che si trova davanti, sia per la situazione societaria. Pancaro stringe la mano a Carmelo Milazzo, sposando, non un progetto ma una speranza.

Al momento non si hanno né certezze né conferme, ma il Catania tenta di ripartire e lo fa dal primo tassello, il più importante: l’allenatore.

Giuseppe Mirabella

Tags

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel Corriere – Grassadonia si allontana. Per la panchina del Catania è corsa a due https://t.co/TqKd1HDx9W
Catania_Channel Catania, un bomber accanto a Curiale. Stampa: Arma, Litteri o… https://t.co/dKoW0U3JAr
Catania_Channel Catania, ballottaggio per la panchina. Stampa: Sottil o Drago https://t.co/N5IQ0wChAm
Follow Catania_Channel on Twitter