IL CATANIA PRESENTA RICORSO AL COLLEGIO DI GARANZIA DEL CONI

il_catania_presenta_ricorso_al_coni

Contrariamente a quanto trapelato dalle voci di qualche giorno fa, il Catania ha presentato ricorso al Collegio di Garanzia del Coni.

Proprio quest’ultimo ne ha dato l’ufficialità nelle ultime ore attraverso un comunicato, che recita così: “Il Collegio di Garanzia dello Sport ha ricevuto un ricorso della società Catania Calcio S.p.A. contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio (F.I.G.C.), la Procura Federale della F.I.G.C., nonché nei confronti della società Virtus Entella s.r.l., per l’annullamento e/o la riforma della decisione della Corte Federale d’Appello della F.I.G.C. (pubblicata sul C.U. n. 024/CFA del 16 settembre 2015). Nella sentenza, in parziale accoglimento del ricorso proposto dalla stessa società ricorrente contro la decisione di primo grado, sono state rideterminate le sanzioni a carico del sodalizio etneo nella retrocessione all’ultimo posto del Campionato di Serie B 2014/2015 (confermata rispetto al primo grado) e nella penalizzazione di nove punti in classifica, da scontarsi nel Campionato di competenza della stagione sportiva 2015/2016 (ridotta rispetto ai dodici punti di penalizzazione statuiti dall’organo di prime cure), oltre ad un’ammenda pari ad euro 150.000 (a sua volta confermata rispetto al primo grado), a titolo di responsabilità diretta in ordine alle violazioni ascritte al Presidente e legale rappresentante della società medesima (Antonino Pulvirenti) ed all’amministratore Delegato (Pablo Gustavo Cosentino). La società ricorrente chiede che venga accertata e dichiarata l’illegittimità della suddetta decisione della Corte Federale d’Appello FIGC e, per l’effetto, che ne sia disposto l’annullamento, con integrale cancellazione delle sanzioni a carico della stessa società Catania Calcio. In subordine, che sia contenuta la punizione nei confronti del club etneo entro i limiti indicati nella richiesta in primo grado dalla Procura Federale (cinque punti di penalizzazione e nessuna ammenda) ovvero, per gradazione, che sia ridimensionato il provvedimento disciplinare medesimo (penalizzazione e/od ammenda) nella diversa misura ritenuta di giustizia. La società ricorrente chiede, da ultimo, che siano annullati e/o riformati tutti gli atti presupposti, conseguenti e/o comunque connessi alla gravata pronuncia”.

Stando a quanto riportato, dunque, il Catania spera di ottenere un ulteriore sconto della penalità, in modo da avvicinarsi il più possibile alla richiesta del Procuratore Federale Stefano Palazzi, che originariamente aveva chiesto la retrocessione in Lega Pro dei rossazzurri, gravata da cinque punti di penalizzazione nell’attuale campionato.

Ore calde quelle che precedono il big match di stasera sul campo della Casertana, con i rossazzurri chiamati a dire ancora la propria sul campo, visto che hanno già parlato in sede d’appello.

Federico Fasone

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel NewsCatania: mister Calori sempre vincente contro gli etnei https://t.co/i1DrkxQK7o
Catania_Channel Zanoncelli (ex Lecce): “Molto dipenderà da Catania-Trapani, ma sono fiducioso per i salentini” https://t.co/wYyeJrn3q9
Catania_Channel Precedenti: al “Massimino” Trapani mai vincente https://t.co/RWL6f9fCKf
Follow Catania_Channel on Twitter