Il calcio dei tifosi

Catania-Channel-tifoseria

La tifoseria organizzata ha dato appuntamento, a tutti i sostenitori dei colori rossazzurri,  sabato 14 marzo, davanti i cancelli di Torre del Grifo.  I supporters sono ormai diventati i veri protagonisti di questa malcapitata stagione, infatti, gli ultras e gli appassionati hanno più volte manifestato il loro dissenso, nei confronti di una gestione sciagurata della società che sta portando il Catania ad un passo dalla Lega Pro.

Le richieste dei sostenitori, non sono solo quelle di incontrare il presidente  Antonino Pulvirenti, per avere delucidazioni sul progetto Catania, ma anche e soprattutto di poter stare vicino alla squadra e sostenerla durante gli allenamenti.

A dire il vero, la voce grossa portata avanti dalla piazza, non è stata del tutto ignorata, infatti, la recente esclusione dalla società di Ventrone, è stata una vera e propria battaglia condotta dai tifosi etnei. Certamente l’esonero di Sannino, allenatore amato dalla tifoseria, rimane ancora una ferita aperta per i supporters che ciò nonostante, non demordono decidendo di perseguire la causa del Catania.

In questo calcio sempre più frenetico e con il rischio dei fallimento alle porte- il caso Parma ne è un esempio-  gli appassionati sembrano avere un ruolo da protagonisti. A tal proposito è arrivato un segnale importante da parte dei tifosi emiliani, che hanno recentemente acquistato le panchine messe all’asta, per poi donarle nuovamente al club. Un altro esempio in tal senso, è il cosiddetto “Azionariato Popolare”, ormai adottato da molte società in Europa piccole e grandi. Questa pratica, si sta espandendo sempre di più e consiste nel far si che i tifosi possano acquistare quote societarie o azioni, in modo da poter partecipare in maniera attiva alle sorti della propria squadra.

Ne sono un esempio i grandi club come il Barcellona o il Real Madrid, ma anche in Italia la Roma e recentemente la Reggina, hanno avallato questa pratica.  Attraverso questo sistema i tifosi possono vigilare meglio su piani e progetti societari ed esercitare ad esempio il diritto di richiedere e convocare l’assemblea societaria per manifestare il loro eventuale dissenso.

Il calcio è ormai malato, le casse di molte società languono da tempo, ma una cosa è certa; questo sport è prima di tutto dei tifosi, vero motore e anima del sistema.

 

Adriano Nicosia

Tags

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel Marino (Lecce): “Vantaggio sul Catania importante” https://t.co/Qzr1Ia3jth
Catania_Channel NewsCatania – Etnei alla sesta sconfitta stagionale https://t.co/wSLkL5SQt6
Catania_Channel Notte di riflessione per Lo Monaco, tra presente e ipotesi future | Catanista https://t.co/fpuAE1a9Bd
Follow Catania_Channel on Twitter