Domusbet: un Maradona a Catania!

maradona-junior
È arrivata ieri la notizia che fa sobbalzare dalla sedia tutti i tifosi della Domusbet Catania. La prima bomba di mercato, infatti, è stata messa a segno dal club del presidente Bosco e porta il nome di Diego Armando Maradona. No, non si tratta del “pibe de oro” in carne ed ossa, proprio quello che ha scritto la storia del calcio tra gli anni ’80 e ’90 infiammando le platee con le sue giocate uniche ed irripetibili, bensì è il figlio d’arte, nato dalla relazione “clandestina” con Cristiana Sinagra, a volte più conosciuto per le sue vicende extracalcistiche che per quelle di campo. Eppure, “Dieguito” vanta dei numeri mica male col calcio giocato, o almeno quello sulla sabbia.
Il calciatore napoletano, infatti, nonostante giochi regolarmente a calcio a 11 in Eccellenza con l’A.S.D. San Giorgio e, fra le sue esperienze, vanti anche quella famosa e tutta televisiva col Cervia (ricorderete il reality “Campioni del cuore”, risalente alla stagione 2004-2005),  ha sicuramente avuto maggiori soddisfazioni nel beach soccer, dove ha vinto tantissimo. Il centrocampista classe 1986, infatti, comincia indossando la maglia del Mare di Roma e realizzando la bellezza di 20 gol. L’anno dopo, invece, torna in patria per portare in alto il Napoli Beach Soccer, col quale mette a segno 15 reti e vince la finale scudetto contro i rivali del Milano. Dopo un’altra stagione giocata a grandi livelli ancora a Napoli, Maradona approda al Colosseum Roma dove trova l’attuale mister della Domusbet Catania, Della Negra. Nell’estate 2013, poi, viene ingaggiato dalla Lazio Beach Soccer, con la quale partecipa al torneo SuperEight e chiude al primo posto in classifica a pari punti con la Roma, anche grazie ad una sua quadripletta nella gara disputata a Vasto. Ma il traguardo più importante della sua carriera è sicuramente l’argento ottenuto con la maglia della Nazionale italiana di beach soccer ai mondiali di Marsiglia. Nella finale contro il Brasile, purtroppo, Maradona e compagni devono arrendersi ai verdeoro perdendo per 5-3.
Adesso, però, è tempo di continuare a scrivere la storia, stavolta con la maglia della Domusbet Catania. Maradona è dotato di un’ottima tecnica per il calcio da spiaggia e vanta un’esperienza che può portare quel più a tutta la sua squadra. Dovrà essere bravo mister Della Negra a sfruttare il suo talento nella maniera migliore possibile e, quindi, a dimostrare che non si tratti di una semplice, ma grande operazione di marketing da parte della società etnea. Insomma, toccherà al campo l’ultima parola. Toccherà a Maradona rispettare il nome che porta sulle spalle.
Federico Fasone

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel Catania, attento al dato: se l'Akragas passa in svantaggio... | Catanista https://t.co/q2Y7G6sBhh
Catania_Channel Amarcord – Quel derby di Sicilia con Lo Monaco al Palermo… https://t.co/XsKJuOJ5LP
Catania_Channel NewsCatania – Catania, Akragas bestia nera in campionato: i numeri https://t.co/gPpLXtRtU7
Follow Catania_Channel on Twitter