DE PROFUNDIS

IMG-20180218-WA0030

Momento molto particolare quello che riguarda il Catania delle ultime settimane. Dopo l’amaro pareggio conquistato in extremis in casa contro il Cosenza ed il conseguente allungo del Lecce in classifica, il malcontento della piazza etnea è stato ampliato dalle improprie dichiarazioni di Cristiano Lucarelli proferite in conferenza stampa, per le quali lo stesso tecnico toscano è stato bacchettato in settimana dall’amministratore delegato Pietro Lo Monaco.

Perciò sembra vacillare la posizione dell’allenatore rossazzurro, soprattutto quando il Catania passa in svantaggio per ben due volte sul campo del Monopoli. I siciliani, infatti, vengono atterrati dai colpi di Salvemini e Genchi, giunti già durante la prima frazione di gioco. Il nervosismo sfocia addirittura nell’espulsione di Mirko Esposito che, probabilmente per qualche protesta di troppo, rimedia un cartellino rosso direttamente dalla panchina. Squadre negli spogliatoi sul risultato di 2-0 per i pugliesi.

Nella ripresa gli ospiti sono ormai svaniti ed il Monopoli, anche clamorosamente, dilaga nel risultato. Sono tre le reti che giungono nella seconda parte del match siglate da Sounas, Longo e Mangni. Altro che reazione, i rossazzurri rimediano una delle più brutte figure della storia del club: Monopoli-Catania 5-0.

A caldo la preoccupazione è sicuramente tantissima. Sembra infatti che siano saltati gli equilibri di una squadra fino a due settimane fa vincente e convincente, seppur con qualche smagliatura che non la rendessero una macchina perfetta come invece appare oggi la capolista Lecce, adesso a ben sette punti di distanza proprio dagli etnei.

Le responsabilità di Lucarelli sono evidenti. La paura che le sue parole potessero lasciare degli strascichi non indifferenti, dopo il risultato di oggi, sembra essere diventata realtà. Una sconfitta pesantissima che rappresenta un’umiliazione sicuramente inaspettata in una stagione di vertice come quella del Catania formato 2017/2018. La formazione rossazzurra perde la sua compattezza e la sua identità in una sola partita, ma è bene cercare di non distruggere quanto di buono costruito fino ad oggi. Pietro Lo Monaco ha già disposto che i giocatori andranno in ritiro, mentre Lucarelli scricchiola e non poco. Bisogna ricordare che i play-off vanno vinti per raggiungere la Serie B. Inizia un nuovo campionato.

Federico Fasone

 

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel Calciomercato – David Biancola al Messina https://t.co/cNU5PgK3LW
Catania_Channel Brescia, Cellino: “Massimo appoggio a Fabbricini” https://t.co/O5m0CNUQsV
Catania_Channel Gazzetta – Catania, settanta giorni di allenamento in attesa di un campionato https://t.co/icdWFYkHMD
Follow Catania_Channel on Twitter