CATANIA, UN “NUMERO UNO” PER RAGGIUNGERE I SOGNI

bastianoni

Nella storia rossazzurra, una questione che è stata riproposta più volte è quella dell’estremo difensore. A Catania, infatti, i portieri che hanno lasciato un buon ricordo sono ben pochi. Iniziando da Petrovic nel fiore degli anni ’70, passando per Sorrentino, protagonista della storica promozione del 1983 in Serie A. Non solo, perché si potrebbero menzionare i vari Iezzo, Pantanelli, Bizzarri, Andujar e Gillet, appartenenti alla storia più recente del club dell’Elefante. Eppure, per un motivo o per un altro, le vicende di questi portieri non si sono mai concluse nel migliore dei modi.

Si dice che la concorrenza tiri fuori il meglio dai giocatori. Chissà se la pensino allo stesso modo Luca Liverani ed Elia Bastianoni, i due portieri del Catania che da inizio stagione si contendono il posto da titolare. Il primo ha giocato le partite iniziali, offrendo delle ottime prestazioni. I rossazzurri, infatti, nelle prime quattro giornate, hanno subito solamente quattro reti e guadagnato ben 10 punti. Proprio alla luce di questi risultati alcuni tifosi hanno contestato la decisione di Pancaro che, da metà ottobre, ha designato come portiere titolare Bastanoni, il quale, complice un calo generale della squadra, ha subito nei match successivi più goal del compagno, mostrando non poche amnesie ed insicurezze. Nonostante questo, non è da escludere che l’estremo difensore ex Varese, dopo aver recuperato una buona forma fisica, possa dare più garanzie al tecnico.

Si tratta, a dire il vero, di due buoni portieri per la categoria, entrambi protagonisti di numerosi interventi, la cui sfida è appena iniziata. Gli errori, alla loro giovane età, possono anche starci, ma ciò che più importa è che questi non portino ad una loro esclusione dal campo che potrebbe, senza mezzi termini, addirittura bruciarli.
C’è del mistero riguardo la scelta di Pancaro di non schierare più titolare fra i pali Liverani, nonostante le ottime prestazioni iniziali, confermate da quella proposta nella gara di coppa contro l’Akragas. Il giovane portiere arrivato dalla Salernitana, infatti, sembra essere destinato adesso ad una possibile cessione nel prossimo mercato di gennaio, magari proprio perché non sia più nelle grazie del mister.

D’altronde Pancaro, ad inizio stagione, aveva già preferito Bastianoni, bocciando addirittura un portiere di grande esperienza: Ciro Polito. Si sarebbe trattato di un ritorno, considerando il fatto che il portiere napoletano avesse già disputato diverse stagioni in maglia rossazzurra. Ciro, infatti, aveva già programmato il trasloco nella sua casa di Acicastello, proprio perché aveva già trovato un pre-accordo con la società, ma alla fine è mancato il nulla osta dell’allenatore.

Spazio ai giovani dunque, proprio perché potrebbero diventare leader come sarebbero stati giocatori più “longevi”, ma sicuramente con più esperienza.
Il Catania nel frattempo vacilla in porta, alla ricerca del suo futuro campioncino!

(Fonte foto: La Sicilia redazione sport)

Carlo Cimellaro

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel NewsCatania – Ripa ed il suo passato con le “vespe” da 67 presenze https://t.co/pE8Y0iKA1O
Catania_Channel Ex – Caserta ed il Catania: un profondo legame, con un’ombra onnipresente https://t.co/qJ3yRKG4dL
Catania_Channel NewsCatania – Il rendimento della Juve Stabia in casa https://t.co/EsnrmbbHi1
Follow Catania_Channel on Twitter