CATANIA-FERALPISALO': LA VOCE DEI PROTAGONISTI

34484886_10216533306194944_5349768752311304192_n

Il Catania non tradisce e vola in semifinale. I rossazzurri battono 2-0 la Feralpisalò al “Massimino” grazie alle reti nella ripresa di Barisic e Russotto e approdano alle final four dei play-off. Soddisfazione ed euforia nello spogliatoio dell’Elefante, come testimoniano le dichiarazioni dei diretti protagonisti nella sala stampa del vecchio Cibali al termine della partita.

Cristiano Lucarelli: “Abbiamo avuto una grande forza di nervi. Sapevamo che sarebbe stato difficile trovare la giocata perchè loro volevano evitarci di attaccare la profondità. Hanno portato una grande pressione nel primo tempo, ma sapevamo che non sarebbero durati così anche nella ripresa. E’ stata brava in questo la squadra: risparmiare le energie nella prima frazione, per poi affondare il colpo nella ripresa. Credo, tuttavia, che dobbiamo essere più cinici: dobbiamo diventare dei cecchini infallibili in determinate situazioni. Le squadre passate che hanno vinto i play-off (Parma, Foggia,…) hanno vinto per concretezza, equilibrio e grande forza di nervi. Secondo me abbiamo eliminato l’ostacolo più duro che ci potesse capitare per una questione morfologica. Loro sono forti fisicamente e sugli esterni, hanno grande intensità. Il Siena? E’ una squadra che è arrivata seconda come noi, anche loro vengono da anni di Serie A. Affronteremo una squadra che ho osservato spesso durante questa stagione, hanno cambiato diversi moduli nel corso del campionato. Noi dovremo arrivare freschi ed in buona condizione: ovviamente conterà più la testa che il modulo. In semifinale, in ogni caso, s’incontrano squadre temibili. Noi, però, non dovremo fare calcoli: la mia idea è quella di determinare da subito la contesa lì in trasferta con atteggiamento propositivo. Di sicuro, non vogliamo più togliere il piede dall’acceleratore. Sono contento per i nostri tifosi, non potevamo non vincere davanti ad una cornice del genere: se lo meritavano. Abbiamo dimostrato di poter essere forti anche in casa in gare come queste: grande forza di nervi, serenità ed equilibrio sono gli ingredienti che potrebbero farci conquistare la Serie B”.

Maks Barisic: “E’ uno dei gol più importanti della mia carriera, ancor più di quello di Messina nel derby dello scorso anno. Nel primo tempo non ho fatto una grande gara in fase difensiva, ma nel secondo tempo ci siamo messi un po’ meglio sul campo e abbiamo vinto. Devo migliorare, sto cercando di lavorare in tante cose ma sono contento di quello che sto facendo. A Siena dovremo giocare compatti e creare tante occasioni da gol in modo da poter segnare”.

Antonio Porcino: “Sono contento di aver raggiunto quest’obiettivo che mi ero prefissato e spero di continuare così. La Feralpi secondo me è un’ottima squadra, hanno preparato bene la partita ma noi siamo stati bravi e abbiamo portato a casa la gara. A Siena servirà serenità e consapevolezza dei nostri mezzi: siamo la squadra più forte e dovremo dimostrarlo sul campo”.

Edoardo Blondett: “Nel primo tempo abbiamo corso tanto e siamo andati dietro loro che dovevano vincere ad ogni costo: forse siamo stati poco lucidi, dovevamo gestire meglio la palla. Loro hanno fatto una buona gara e sono partiti forti. Una volta rientrati negli spogliatoi e riprese le energie siamo usciti nel secondo tempo e siamo riusciti a portarla a casa“.

Daniele D’Alessandro

 

 

 

 

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania