CATANIA, CARICA POZZEBON: “NON POTEVO DIRE NO A QUESTA PIAZZA, LOTTERO’ SU OGNI PALLONE”

16522219_10212179208905233_1207854315_o

Giornata di presentazione in casa Catania. A Torre del Grifo, infatti, è stato presentato alla stampa il nuovo bomber rossazzurro Demiro Pozzebon, colui che dovrà trascinare la squadra di Rigoli nelle zone alte della classifica a suon di gol. L’ex attaccante del Messina, accompagnato dall’amministratore delegato Pietro Lo Monaco, ha risposto così alle domande dei cronisti accorsi al quartier generale etneo.

Demiro Pozzebon: “Sono contentissimo di essere venuto qua a Catania, mi avevano contattato diverse squadre ma quando è arrivata la chiamata del ‘direttore’ non ho potuto dire no. Mi trovo in una grande squadra, c’è davvero tutto per far bene. Io come giocatore sono un lottatore, do tutto fino al 90′. I gol vengono di conseguenza, ma la mia prima caratterisitica è quella di lottare su ogni pallone e battagliare. La piazza mi ha fatto sentire subito il suo affetto, cercherò di ripagare la fiducia della società e del mister dato che il mercato ormai è chiuso e bisogna pensare soltanto al campionato. Il mio nome? E’ italiano, seppur con derivazione latina da “demirare” ossia ammirare. Cosa si devono aspettare i tifosi? Abbiamo i gol, i movimenti, possiamo far bene. Io con Tavares? Lui è una prima punta, sta molto in area di rigore ed è un attaccante vecchio stampo. Io invece amo muovermi, ho peculiarità più moderne. Posso comunque giocare con chiunque, anche con Mazzarani o Russotto. Perchè ho scelto Catania? Col Matera la trattativa era vera, c’erano stati dei contatti ma la cosa stava andando troppo per le lunghe. Poi è arrivato il Catania, e data la storia, il prestigio, la piazza non ho esitato ad accettare. Quando ho giocato contro il Catania ho notato quanto fosse una formazione compatta, dotata di buon gioco, infatti uscimmo sconfitti per 3-1. Il mio addio al Messina? I problemi societari hanno inciso tanto, mi hanno portato a fare delle scelte di mercato. Il Catania, comunque, ha sempre un certo blasone, per questo ho scelto di venire qua“.

Pietro Lo Monaco: “Presentiamo oggi un’attaccante che ha scatenato subito la fantasia di Catania. Non c’è bisogno di ulteriori parole. Io lo chiamo “Pozzo di buono” perchè spero sia produttivo di cose buone per il Catania. Siamo contenti di averlo acquisito, abbiamo firmato con lui un contratto pluriennale. L’augurio è che lui possa prendersi tante soddisfazioni e dare soddisfazioni alla nostra gente. Lo vidi per la prima volta ad Avellino da esterno destro, il ricordo era un po’ diverso. Subito dopo il derby di quest’anno contro il Messina, invece, mi sono accorto che Demiro fosse l’attaccante giusto per la nostra squadra: è stato il nostro primo obiettivo sin da subito. Lodi? Ciccio voleva venire qui, aveva firmato il contratto con noi da un mese. Poi è andata come è andata e non siamo riusciti a chiudere la trattativa. Con il mercato di gennaio siamo riusciti a completare l’opera iniziata in estate, adesso dovremo lottare per arrivare quanto più in alto possibile in zona play-off. Possibilità per qualche svincolato? In difesa abbiamo solo un’alternativa ai tre titolari, quindi proveremo ad aggiustare qualcosa dietro”.

Daniele D’Alessandro

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel Gds – Curiale e Mazzarani in attacco per il Catania https://t.co/UkmElURhzx
Catania_Channel Catania, Biagianti in forse. Ritorno al 3-5-2 con Ripa-Curiale in avanti https://t.co/5jpQs9af6X
Catania_Channel Campione d’inverno. Catania e/o Trapani rovineranno la festa del Lecce? https://t.co/zYguBekMg5
Follow Catania_Channel on Twitter