CATANIA, BASTA SFORTUNA

FB_IMG_1505892807357

Nelle tre lunghe settimane d’attesa prima dello scontro di Lecce, vero e proprio primo match point sulla racchetta dei giallorossi che in caso di vittoria volerebbero via a sette punti di vantaggio, a tener banco nelle discussioni tra tifosi, come è logico che sia, sono principalmente le dinamiche di mercato, con mille nomi che circolano e altrettanti sogni nel cassetto. Spesso però si dimentica che, soprattutto dopo i tanti infortuni che hanno caratterizzato la prima metà della stagione rossazzurra, i veri rinforzi per mister Lucarelli potrebbero essere già in casa, o per la precisione in infermeria. Tante, troppe le assenze che hanno condizionato gli ultimi impegni dell’anno per la squadra etnea, costretta a cambiare spesso modulo, giocatori e tattica da svolgere di conseguenza. Se fortunatamente le sfide di Rende prima e Fondi poi sono state brillantemente superate grazie alla coppia offensiva Ripa-Curiale, ritrovata nel momento del bisogno, la sfida con la Casertana ha riportato tutti con i piedi per terra: il Catania B non può lottare per la promozione. E come potrebbe d’altronde qualsiasi squadra fare contemporaneamente a meno di uno o più dei propri pilastri per ogni reparto, dovendo reinventarsi da zero perdendo tra gli altri il proprio giocatore più rappresentativo (entrato solo per cercare una giocata nell’arrembaggio finale degli ultimi minuti contro la Casertana). Provvidenziale dunque questa lunga pausa, che se tanto annoia da un canto, tanto rallegra i tifosi rossazzurri, specie grazie alle notizie che arrivano negli ultimi giorni da Torre del Grifo, dal quale traspare un ritrovato ottimismo per le condizioni di Lodi, Bogdan, con questi due possibili titolari già dal decisivo impegno di Lecce, e Russotto, il cui recupero potrebbe bruciare anche la più ottimistica previsione di guarigione.
Tutti al lavoro dunque, tanto sul mercato, dove qualche colpo andrà comunque messo a segno dalla ditta PLM & co. per poter rendere ancor più competitiva la rosa a disposizione del mister, quanto in campo, dove bisogna arruolare tutti per la campagna di “Via del mare”, dove lo stesso Lucarelli ha ammesso di dover andare per vincere per dare una seria svolta a una stagione che adesso è buona, ma che potrebbe diventare davvero entusiasmante.

(Fonte foto: calciocatania.it)

Claudio Maggio

Se ti è piaciuto, leggi anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Guarda le partite del Catania

Seguici su Twitter

Catania_Channel TuttoC – Male la gestione del vantaggio del Catania, Curiale è un ‘tuttofare’ https://t.co/RtEA2a7wDM
Catania_Channel Classifica Marcatori – Tre rossoazzurri ad un gol da Castaldo capocannoniere https://t.co/xay153q7Om
Catania_Channel Argurio: “In squadra grandi giovani talenti ma in C è difficile attrarli. Sottil punta molto su Lovric” https://t.co/xFFFbEFJze
Follow Catania_Channel on Twitter